Convertire una cartella di lavoro di Excel in un modello di modulo di InfoPath

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

Alcune organizzazioni usano le cartelle di lavoro di Microsoft Office Excel come moduli per la raccolta dei dati. Le cartelle di lavoro in genere includono celle vuote per l'immissione dei dati da parte degli utenti. È possibile convertire una cartella di lavoro in un modello di modulo di Microsoft Office InfoPath usando l'importazione guidata in InfoPath. Convertendo una cartella di lavoro in un modello di modulo, gli utenti possono sfruttare le funzionalità di InfoPath, ad esempio la convalida dello schema, i controlli dinamici come le sezioni ripetute e la logica aziendale, ad esempio la convalida dei dati. È inoltre possibile rendere il modello di modulo disponibile per un pubblico più ampio creando un modello di modulo abilitato per il browser. Per creare un modello di modulo abilitato per il browser, è necessario pubblicare un modello di modulo compatibile con browser in un server che esegue InfoPath Forms Services. I moduli basati sui modelli di modulo abilitati per i browser possono essere compilati con un Web browser.

Quando si converte una cartella di lavoro di Excel in un modello di modulo di InfoPath usando l'impostazione predefinita nell'importazione guidata, il modello di modulo risultante contiene il layout della cartella di lavoro di Excel. Inoltre, le celle della cartella di lavoro di Excel che soddisfano determinate condizioni vengono automaticamente convertite in controlli casella di testo in cui gli utenti possono immettere i dati. Ad esempio, se una cella è formattata per visualizzare un bordo su tutti i lati, la cella viene convertita in un controllo casella di testo nel modello di modulo risultante. Se si decide di non usare l'impostazione predefinita nell'importazione guidata, è possibile scegliere di includere solo il layout quando si importa la cartella di lavoro di Excel o di convertire solo determinati tipi di celle nei controlli.

Questo articolo illustra il concetto e la procedura di base per la conversione di una cartella di lavoro di Excel in un modello di modulo di InfoPath, incluse le caratteristiche e le impostazioni non supportate nel processo di conversione.

Contenuto dell'articolo

Informazioni sulla conversione di una cartella di lavoro di Excel in un modello di modulo di InfoPath

Funzionalità e impostazioni non completamente supportate durante la conversione

Convertire una cartella di lavoro di Excel in un modello di modulo di InfoPath

Informazioni sulla conversione di una cartella di lavoro di Excel in un modello di modulo di InfoPath

Quando si converte una cartella di lavoro di Excel in un modello di modulo di InfoPath, la cartella di lavoro viene usata come una cianografia per creare un nuovo modello di modulo. La struttura della tabella della cartella di lavoro viene ricreata come tabella layout nel modello di modulo. Se si sceglie di includere celle che vengono usate per raccogliere dati quando si converte la cartella di lavoro, i controlli casella di testo vengono aggiunti al modello di modulo nelle celle della tabella layout che corrispondono alla posizione dei campi nella cartella di lavoro. Le dimensioni e la posizione delle celle supportate, dei bordi delle celle e dello sfondo e se le celle vengono unite o divise vengono mantenute nel modello di modulo risultante.

Se la cartella di lavoro contiene più fogli di lavoro, i dati e la formattazione del primo foglio di lavoro vengono aggiunti al visualizzazione predefinito nel nuovo modello di modulo e i fogli di lavoro aggiuntivi vengono convertiti in visualizzazioni corrispondenti nel modello di modulo. I titoli di ogni visualizzazione aggiuntiva corrispondono ai titoli dei fogli di lavoro.

Per comprendere meglio la relazione tra una cartella di lavoro convertita tramite l'importazione guidata di InfoPath e il modello di modulo risultante, si supponga di essere un agente di assicurazione con una cartella di lavoro denominata Claims. xls che contiene due fogli di lavoro. Il primo foglio di lavoro è denominato Home e il secondo è denominato automobile. Tra le colonne di ogni foglio di lavoro si trovano quelle con intestazioni di colonna tipo, descrizione, importo del prestito e prezzo di acquisto. Le colonne importo del prestito e prezzo di acquisto in ogni foglio di lavoro sono formattate in modo da usare un tipo di dati valuta. Tutte le intestazioni di colonna sono formattate come testo blu grassetto. Il foglio di lavoro Home contiene una formula per calcolare la pianificazione dell'ammortamento. Per immettere il nome di un cliente viene usata una singola cella, con la formattazione del bordo applicata su tutti i lati.

Se si usa l'importazione guidata per convertire le attestazioni. xls in un modello di modulo, è possibile creare un modello di modulo denominato Claims. xsn.

Una cartella di lavoro di Excel prima e dopo la conversione in un modello di modulo di InfoPath.

Questo nuovo modello di modulo contiene due visualizzazioni. La visualizzazione predefinita, denominata Home (impostazione predefinita), contiene il layout e la formattazione del foglio di lavoro Home. La seconda vista, denominata automobile, contiene il layout e la formattazione del foglio di lavoro dell'automobile. Ogni visualizzazione contiene una tabella con il tipo di intestazioni di colonna, descrizione, importo del prestito e prezzo di acquisto formattato con testo in grassetto blu, proprio come nella cartella di lavoro originale. Tuttavia, a seconda delle impostazioni scelte nell'importazione guidata, alcune caratteristiche potrebbero essere diverse nel modello di modulo risultante:

  • Se si usa l'importazione guidata per convertire le attestazioni. xls in un modello di modulo mantenendo solo il layout    Il modello di modulo risultante contiene una tabella layout che corrisponde alla tabella nella cartella di lavoro di Excel. Il modello di modulo non contiene controlli casella di testo.

  • Se si usa l'importazione guidata per importare le attestazioni. xls sia mantenendo il layout che convertendo le celle nei controlli     Il modello di modulo risultante contiene una tabella ripetuta. Le celle che soddisfano determinate condizioni, ad esempio la cella con la formattazione del bordo applicata su tutti i lati e le celle che contengono o fanno riferimento a una formula per il calcolo di una pianificazione di ammortamento, vengono convertite in controlli casella di testo.

    Nota: Anche se le celle che contengono o fanno riferimento a formule vengono convertite in controlli casella di testo, le formule non vengono mantenute nel modello di modulo risultante. È necessario ricreare le funzionalità fornite dalla formula usando le caratteristiche appropriate in InfoPath.

Inizio pagina

Funzionalità e impostazioni non completamente supportate durante la conversione

Alcune impostazioni e formattazione delle cartelle di lavoro di Excel non sono supportate da InfoPath. Quando si converte una cartella di lavoro che contiene tali impostazioni, il modello di modulo di InfoPath risultante non conterrà queste funzionalità o impostazioni. Ad esempio, se la cartella di lavoro contiene un'intestazione contenente un'immagine, l'immagine non verrà mantenuta nel modello di modulo di InfoPath risultante, perché InfoPath non supporta le immagini nelle intestazioni e nei piè di pagina.

Di seguito è riportato un elenco delle caratteristiche e delle impostazioni che non vengono mantenute quando si converte una cartella di lavoro di Excel in un modello di modulo di InfoPath:

  • Celle con formattazione "compatta per adattarsi"

  • Immagini di sfondo della cella

  • Modelli di sfondo delle celle

  • Gradienti di cella

  • Formattazione condizionale

  • Convalida dei dati

  • Formule

  • Macro

  • Impostazioni di stampa, tra cui il ridimensionamento della carta A4, il bianco e il nero, il centro nella pagina, il numero della prima pagina, l'ordine delle pagine, le immagini, la griglia di stampa, la qualità di stampa, le intestazioni di riga e di colonna, le righe e le colonne in ogni pagina, il ridimensionamento e l'

  • Allineamento verticale del testo

  • Righe più strette rispetto all'altezza del carattere predefinita di 10pt

  • WordArt

L'elenco seguente illustra le caratteristiche e le impostazioni supportate in parte quando si converte una cartella di lavoro di Excel in un modello di modulo di InfoPath:

Celle con formattazione dei dati     Gli stili o i colori applicati alle celle con la formattazione dei dati non vengono convertiti. Ad esempio, se una cella è formattata per visualizzare i numeri negativi come testo rosso, il valore numerico viene convertito, ma la formattazione del testo rosso non è.

Collegamenti ipertestuali che fanno riferimento a protocolli non supportati     Tutti i collegamenti ipertestuali vengono convertiti, ma se il collegamento ipertestuale usa un protocollo diverso da http:, https:, FTP: o mailto: il collegamento ipertestuale non funzionerà quando un utente fa clic sul collegamento.

Allineamento e formattazione di intestazione e piè di pagina     Un'intestazione o un piè di pagina in una cartella di lavoro di Excel può contenere una sezione a sinistra, al centro e a destra. Queste sono concatenate al momento dell'importazione in InfoPath. Ad esempio, una cartella di lavoro con un'intestazione sinistra contenente il nome "Wendy Wheeler", un'intestazione centrale contenente il titolo "rapporto di stato" e un'intestazione destra contenente la data "13 ottobre 2007" verrebbe convertita in un modello di modulo di InfoPath contenente un'unica intestazione con il testo seguente: "Wendy WheelerStatus ReportOctober 13, 2007". Se una sola sezione nell'intestazione o nel piè di pagina della cartella di lavoro contiene testo, il testo risultante nel modello di modulo verrà allineato di conseguenza. Ad esempio, se solo la sezione destra dell'intestazione contiene testo nella cartella di lavoro, il testo corrispondente nel modello di modulo verrà allineato a destra. In caso contrario, tutto il testo dell'intestazione o del piè di pagina viene allineato a sinistra al momento dell'importazione L'impostazione del tipo di carattere applicata alla prima sezione dell'intestazione o del piè di pagina nella cartella di lavoro viene applicata all'intera intestazione o al piè di pagina nel modello di modulo di InfoPath risultante.

Conversione di tipi di carattere    Anche se InfoPath importa i tipi di carattere da una cartella di lavoro quando si crea un nuovo modello di modulo, se i tipi di carattere nella cartella di lavoro non sono disponibili nel computer in cui si esegue l'importazione, i tipi di carattere alternativi verranno automaticamente selezionati per il modello di modulo.

Celle unite in modo implicito     In Excel, se si digita altro testo che si adatta alla cella corrente, il testo verrà visualizzato sopra le celle successive come se le celle fossero state unite. Questa funzionalità non è supportata in InfoPath. Se una cella convertita contiene più testo rispetto alla larghezza della cella, il testo viene avvolto nella riga successiva di InfoPath. Per evitare questo problema, prima di importare la cartella di lavoro, selezionare la cella e tutte le celle successive necessarie per contenere il testo e unire le celle in modo che il testo rientri nella cella unita.

<c0>Rapporti di tabella pivot</c0>      I rapporti di tabella pivot vengono convertiti come tabelle di layout.

Tabelle di grandi dimensioni     InfoPath supporta le tabelle fino a 63 colonne di larghezza e 999 righe di lunghezza. Se una cartella di lavoro di Excel supera questi limiti, verranno convertite solo le prime righe di 63 e 999.

Nota: Alcune cartelle di lavoro di Excel non possono essere aperte senza una password. In caso di problemi con la cartella di lavoro, potrebbe non essere possibile importarla in InfoPath. Per risolvere il problema, provare a rimuovere il requisito della password per la cartella di lavoro prima di importarlo. Alcune cartelle di lavoro sono inoltre progettate per impedire agli utenti di spostare, eliminare, nascondere o modificare il nome dei fogli di lavoro e di modificare altri elementi strutturali nella cartella di lavoro. In questo caso con il foglio di lavoro, potrebbe non essere possibile importarlo in InfoPath. Per risolvere il problema, provare a rimuovere le restrizioni di modifica strutturale per la cartella di lavoro prima di importarlo.

Inizio pagina

Convertire una cartella di lavoro di Excel in un modello di modulo di InfoPath

  1. Scegliere Importa modulodal menu file .

  2. Nella finestra di dialogo Importa creazione guidata fare clic su utilità di importazione di InfoPath per le cartelle di lavoro di Excele quindi fare clic su Avanti.

  3. Fare clic su Sfoglia.

  4. Individuare e fare clic sulla cartella di lavoro di Excel che si vuole convertire e quindi fare clic su Apri.

  5. Per modificare il comportamento di importazione predefinito, fare clic su Opzionie quindi selezionare le opzioni desiderate.

  6. Fare clic su Fine.

    Nota: A seconda del layout e della complessità della cartella di lavoro di Excel, alcuni elementi o controlli di layout potrebbero non essere visualizzati come previsto nel modello di modulo di InfoPath risultante. Di conseguenza, potrebbe essere necessario apportare modifiche al nuovo modello di modulo dopo averlo convertito.

Inizio pagina

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×