Configurare i criteri Collegamenti sicuri ATP in Office 365

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Collegamenti sicuri ATP, una funzionalità di Office 365 Advanced Threat Protection, consente di proteggere l'organizzazione da collegamenti dannosi usati in attacchi di phishing e di altro tipo. Gli amministratori globali e della sicurezza di Office 365 Enterprise possono configurare i criteri Collegamenti sicuri ATP per assicurare la protezione dell'organizzazione quando gli utenti fanno clic sui collegamenti ipertestuali. È possibile impostare i criteri Collegamenti sicuri ATP per la posta elettronica con collegamenti ipertestuali e per i collegamenti ipertestuali nei documenti di Office.

Importante : Le funzionalità dei collegamenti sicuri ATP sono disponibili solo in Advanced Threat Protection, disponibile con Office 365 Enterprise E5. Se l'organizzazione usa un altro abbonamento a Office 365 Enterprise, Advanced Threat Protection può essere acquistato come componente aggiuntivo. Gli amministratori globali nell'Interfaccia di amministrazione di Office 365 possono scegliere Fatturazione > Aggiungi abbonamenti. Per altre informazioni sulle opzioni per i piani, vedere Confrontare tutti i piani di Office 365 per le aziende. Verificare che l'organizzazione usi l'ultima versione di Office 365 ProPlus in Windows per sfruttare al meglio le funzionalità estese dei collegamenti sicuri ATP.

Cosa fare:

  1. Rivedere i prerequisiti

  2. Revisione e modificare il criterio predefinito, inclusa la configurazione personalizzata URL elenco di mittenti bloccati per i collegamenti attendibili degli strumenti di analisi

  3. Aggiungere un criterio per i destinatari di posta elettronica specifico, inclusa la configurazione personalizzata "non di riscrittura" URL elenco per i collegamenti attendibili degli strumenti di analisi

  4. Altre informazioni sulle opzioni dei criteri, incluse le modifiche recenti

Rivedere i prerequisiti

Rivedere e modificare i criteri predefiniti nel Centro sicurezza e conformità

Per impostazione predefinita, quando si ha Advanced Threat Protection in Office 365 Enterprise, i criteri Collegamenti sicuri ATP sono già definiti e applicati a tutti gli utenti dell'organizzazione. Non è possibile eliminare il criterio predefinito, ma è possibile modificarlo nel Centro sicurezza e conformità o in Interfaccia di amministrazione di Exchange. È consigliabile usare il Centro sicurezza e conformità per rivedere o modificare i criteri.

  1. Passare a https://protection.office.com e accedere usando l'account aziendale o dell'istituto di istruzione.

  2. Nel riquadro di spostamento sinistro, in Gestione delle minacce, scegliere Collegamenti sicuri.

  3. Nella sezione Criteri che si applicano all'intera organizzazione selezionare Predefinito, quindi scegliere Modifica (il pulsante Modifica ha la forma di una matita).

    Fare clic su Modifica per modificare il criterio predefinito per la protezione Collegamenti sicuri
  4. Nella sezione bloccare gli URL seguenti specificare uno o più indirizzi di siti Web (URL) che si desidera impedire agli utenti dell'organizzazione da visitare il sito. (Vedere configurare un elenco di URL bloccato personalizzato con collegamenti attendibili degli strumenti di analisi).

  5. Nella sezione Impostazioni che si applicano al contenuto, ad eccezione della posta elettronica selezionare o deselezionare le opzioni da usare. È consigliabile selezionare tutte le opzioni.

  6. Scegliere Salva.

Aggiungere un criterio per specifici destinatari di posta elettronica usando il Centro sicurezza e conformità

Dopo aver esaminato e modificato i criteri predefiniti, valutare se aggiungere altri criteri per specifici destinatari di posta elettronica. È possibile farlo nel Centro sicurezza e conformità (scelta consigliata) o in Interfaccia di amministrazione di Exchange. È consigliabile usare il Centro sicurezza e conformità per rivedere o modificare i criteri.

  1. Passare a https://protection.office.com e accedere usando l'account aziendale o dell'istituto di istruzione.

  2. Nel riquadro di spostamento sinistro, in Gestione delle minacce, scegliere Collegamenti sicuri.

  3. Nella sezione Criteri che si applicano a destinatari specifici scegliere Nuovo (il pulsante Nuovo ha la forma di un segno di addizione (+)).

    Scegliere Nuovo per aggiungere un criterio Collegamenti sicuri per destinatari di posta elettronica specifici
  4. Specificare il nome, la descrizione e le impostazioni per il criterio.

    Ad esempio, per configurare un criterio denominato "nessun collegamento diretto con clic" che impedisce agli utenti di un determinato gruppo dell'organizzazione di passare a uno specifico sito Web senza la protezione Collegamenti sicuri ATP, è possibile specificare le impostazioni seguenti:

    • Nella casella Nome digitare nessun collegamento diretto con clic.

    • Nella casella Descrizione digitare una descrizione tipo Impedisce agli utenti di determinati gruppi di passare a uno specifico sito Web senza la verifica Collegamenti sicuri ATP.

    • Nella sezione per selezionare l'azione scegliere Attivato. Selezionare anche Non consentire agli utenti di eseguire il clickthrough all'URL originale e Usa i criteri per gli allegati sicuri per analizzare il contenuto scaricabile.

    • (Questa operazione è facoltativa) Nella sezione non riscrittura URL seguenti specificare uno o più indirizzi di siti Web (URL) che sono considerati attendibili per l'organizzazione. (Vedere configurare un elenco personalizzato da "non di riscrittura" URL utilizzo degli strumenti di analisi collegamenti attendibili)

    • Nella sezione Applicazione scegliere Il destinatario è un membro di, quindi specificare i gruppi da includere nel criterio. Fare clic su Aggiungi, quindi scegliere OK.

  5. Scegliere Salva.

Informazioni sulle opzioni dei criteri Collegamenti sicuri ATP

Quando si configurano o si modificano i criteri Collegamenti sicuri ATP, è possibile scegliere tra varie opzioni. La tabella seguente descrive queste opzioni e i relativi effetti:

Per questo criterio

Questa opzione

Produce questo risultato

Predefinito (il criterio predefinito che si applica a tutti gli utenti dell'organizzazione)

Blocca gli URL seguenti

Mantiene un elenco di indirizzi di siti Web che vengono bloccati automaticamente. Quando gli utenti fanno clic su un collegamento ipertestuale che punta a un sito Web in questo elenco, verrà visualizzata una pagina di avviso che spiega il motivo per cui il sito Web è bloccato.

Per ulteriori informazioni, ad esempio il supporto appena aggiunto per un massimo di tre caratteri jolly asterischi (*), vedere configurare un elenco di URL bloccato personalizzato con collegamenti attendibili degli strumenti di analisi

Predefinito

Office 2016 in Windows

Se selezionato, la protezione Collegamenti sicuri ATP viene applicata ai collegamenti ipertestuali nei documenti aperti in Word 2016, Excel 2016, PowerPoint 2016 o Visio 2016 in esecuzione su Windows

Predefinito

Non tenere traccia dei clic degli utenti sui collegamenti sicuri

Se selezionato, i dati relativi ai collegamenti ipertestuali nei documenti di Word, Excel, PowerPoint e Visio non vengono archiviati

Predefinito

Non consentire agli utenti di eseguire il clickthrough dei collegamenti sicuri ATP all'URL originale

Se selezionato, gli utenti non possono andare oltre una pagina di avviso in un sito Web considerato dannoso

Qualsiasi altro criterio creato per specifici destinatari di posta elettronica

Disattivato

Non analizza i collegamenti nei messaggi di posta elettronica

Consente di definire una regola di eccezione, ad esempio una regola che non analizza i collegamenti nei messaggi di posta elettronica per un gruppo specifico di destinatari

Qualsiasi altro criterio creato per specifici destinatari di posta elettronica

Attivato

Scrive di nuovo gli URL per indirizzare gli utenti usando la protezione Collegamenti sicuri ATP quando selezionano collegamenti in messaggi di posta elettronica

Verifica un indirizzo di sito Web in base a un elenco di URL bloccati o dannosi quando si fa clic

Qualsiasi altro criterio creato per specifici destinatari di posta elettronica

Usa i criteri per gli allegati sicuri per analizzare il contenuto scaricabile

Se selezionato, i collegamenti ipertestuali che puntano a un contenuto scaricabile vengono analizzati

Qualsiasi altro criterio creato per specifici destinatari di posta elettronica

Non tenere traccia dei clic degli utenti

Se selezionato, i dati relativi ai collegamenti ipertestuali nella posta elettronica non vengono archiviati

Qualsiasi altro criterio creato per specifici destinatari di posta elettronica

Non consentire agli utenti di eseguire il clickthrough all'URL originale

Se selezionato, gli utenti non possono andare oltre una pagina di avviso in un sito Web considerato dannoso

Qualsiasi altro criterio creato per specifici destinatari di posta elettronica

Non riscrivere gli URL seguenti

Lascia URL così come sono. Mantiene un elenco di URL attendibili che non è necessario analizzare per uno specifico gruppo di destinatari di posta elettronica.

Per ulteriori informazioni, incluse le modifiche recenti per il supporto per jolly asterischi (*), vedere configurare un elenco personalizzato da "non di riscrittura" URL attraverso collegamenti attendibili degli strumenti di analisi .

Argomenti correlati

Protezione di Office 365 avanzate rischio
collegamenti attendibili degli strumenti di analisi in Office 365
allegati attendibili degli strumenti di analisi in Office 365
configurano i criteri di sicurezza allegati degli strumenti di analisi in Office 365
impostare un elenco di URL bloccato personalizzato con collegamenti attendibili degli strumenti di analisi
configurare un elenco personalizzato da "non di riscrittura" URL attraverso collegamenti attendibili degli strumenti di analisi
visualizzare i report di protezione da minacce avanzate

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×