Configurare criteri di supervisione per l'organizzazione

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Usare i criteri di supervisione per acquisire le comunicazioni dei dipendenti per un esame da parte di revisori interni o esterni.

Nota : Per usare i criteri di supervisione, un'organizzazione deve avere un abbonamento a Office 365 E5. Se non si ha questo piano e si vuole provare questa caratteristica, è possibile iscriversi a una versione di valutazione gratuita di Office 365 Enterprise E5.

Seguire questa procedura per configurare e usare la supervisione nell'organizzazione di Office 365:

  • Configurare gruppi per la supervisione

    Prima di iniziare a usare la supervisione, determinare gli utenti di cui occorre esaminare le comunicazioni e chi dovrà eseguire tali revisioni. Se si vuole iniziare con pochi utenti solo per vedere come funziona il la supervisione, al momento è possibile ignorare il passaggio di configurazione dei gruppi.

  • Rendere disponibile la supervisione per l'organizzazione

    Aggiungere se stessi al gruppo di ruoli Processo di revisione per poter configurare i criteri. Chiunque disponga di questo ruolo può accedere alla pagina Supervisione in Governance dei dati nel Centro sicurezza e conformità.

  • Configurare criteri di supervisione

    I criteri di supervisione si creano nel Centro sicurezza e conformità. I criteri definiscono le comunicazioni soggette a revisione nell'organizzazione e specificano chi eseguirà le revisioni. Le comunicazioni includono posta elettronica e comunicazioni su piattaforme di terze parti, ad esempio Facebook, Twitter e così via.

  • Usare Outlook Web App per rivedere le comunicazioni identificate da criteri di supervisione

    Il componente aggiuntivo Supervisione offre ai revisori accesso alle funzionalità di supervisione direttamente in Outlook Web App, in modo che possano valutare e classificare ogni elemento. Il supporto per la versione desktop di Outlook sarà disponibile a breve.

  • Eseguire il report di supervisione

    Usare i report di supervisione per visualizzare l'attività di revisione a livello di criteri e di revisore. Per ogni criterio è anche possibile visualizzare le statistiche in tempo reale sullo stato corrente dell'attività di revisione. Per informazioni dettagliate, vedere Report di supervisionee.

Configurare gruppi per la supervisione

Creando criteri di supervisione, è possibile determinare gli utenti di cui rivedere le comunicazioni e chi dovrà eseguire tali revisioni. Nei criteri si useranno gli indirizzi di posta elettronica per identificare singoli utenti o gruppi di utenti. Per semplificare la configurazione, creare gruppi di persone le cui comunicazioni saranno riviste e gruppi per le persone che le rivedranno. Se si usano i gruppi, potrebbero esserne necessari diversi, ad esempio per controllare le comunicazioni tra due diversi gruppi di utenti oppure se si vuole specificare che un gruppo non sarà soggetto a supervisione. Vedere l'esempio seguente per informazioni dettagliate sul funzionamento.

Per supervisionare le comunicazioni tra gruppi o all'interno di essi nell'organizzazione, configurare gruppi di distribuzione nell'interfaccia di amministrazione di Exchange (passare a destinatari > gruppi). Per altre informazioni sulla configurazione di gruppi di distribuzione, vedere Gestire i gruppi di distribuzione

Nota : È anche possibile usare gruppi di distribuzione dinamici o gruppi di sicurezza per la supervisione, se si preferisce. Per scegliere la soluzione che risponde meglio alle esigenze dell'organizzazione, vedere Gestire gruppi di sicurezza abilitati per la posta e Gestire i gruppi di distribuzione dinamici.

Esempio di gruppi di distribuzione

Questo esempio include un gruppo di distribuzione che è stato configurato per un'organizzazione finanziaria denominata Contoso Financial International.

In Contoso Financial International è richiesta la revisione di un campione di comunicazioni tra broker negli Stati Uniti. Non è però necessaria la revisione per i responsabili della conformità all'interno del gruppo. Per questo esempio vengono creati i gruppi seguenti:

Configurare il gruppo di distribuzione

Indirizzo gruppo (alias)

Descrizione

Tutti i broker degli Stati Uniti

US_Brokers@Contoso.com

Questo gruppo include gli indirizzi di posta elettronica per tutti i broker degli Stati Uniti che lavorano per Contoso.

Tutti i responsabili della conformità degli Stati Uniti

US_Compliance@Contoso.com

Questo gruppo include gli indirizzi di posta elettronica per tutti i responsabili della conformità degli Stati Uniti che lavorano per Contoso. Poiché questo gruppo è un sottoinsieme di tutti i broker degli Stati Uniti, è possibile usare questo alias per escludere i responsabili della conformità dai criteri di supervisione.

La sezione Configurare criteri di supervisione descrive come usare questi gruppi quando si configurano i criteri.

Rendere disponibile la supervisione per l'organizzazione

Per rendere Supervisione disponibile come opzione di menu nel Centro sicurezza e conformità, è necessario avere il ruolo di amministratore del processo di revisione.

A questo scopo, è possibile aggiungere se stessi al gruppo di ruoli Processo di revisione oppure creare un nuovo gruppo di ruoli.

  1. Accedere a https://protection.office.com usando le credenziali per un account di amministratore dell'organizzazione di Office 365.

  2. Nel Centro sicurezza e conformità passare a Autorizzazioni.

  3. Selezionare il gruppo di ruoli Processo di revisione e quindi fare clic sull'icona di modifica.

  4. Nella sezione Membri aggiungere le persone a cui si vuole affidare la gestione della supervisione per l'organizzazione.

  1. Accedere a https://protection.office.com usando le credenziali per un account di amministratore dell'organizzazione di Office 365.

  2. Nel Centro sicurezza e conformità fare clic su Autorizzazioni e quindi su Aggiungi (+).

  3. Nella sezione Ruoli fare clic su Aggiungi (+) e scorrere verso il basso fino a Amministratore processo di revisione. Aggiungere questo ruolo al gruppo di ruoli.

  4. Nella sezione Membri aggiungere le persone a cui si vuole affidare la gestione della supervisione per l'organizzazione.

Per altre informazioni sulle autorizzazioni e sui gruppi di ruoli, vedere Autorizzazioni nel Centro sicurezza e conformità di Office 365 .

Configurare criteri di supervisione

Importante : Prima di creare un criterio di supervisione, è necessario rimuovere tutti i criteri di del processo di revisione esistenti.

  1. Accedere a https://protection.office.com usando le credenziali per un account di amministratore dell'organizzazione di Office 365.

  2. Nel Centro sicurezza e conformità fare clic su Governance dei dati > Supervisione.

    Nota : Nel riquadro di spostamento a sinistra potrebbe essere visualizzata la versione precedente della caratteristica, con la denominazione Processo di revisione (verrà ritirato tra breve). Questa versione verrà a breve deprecata e rimossa. Il suo posto verrà preso dalla nuova versione, denominata Supervisione.

  3. Fare clic su Crea e quindi seguire la procedura guidata per configurare le pagine seguenti dei criteri.

Nome e descrizione dei criteri

Immettere un nome e una descrizione per il criterio. A scopi di esempio, il criterio verrà denominato Broker Contoso Stati Uniti.

Scegliere gli utenti da supervisionare

  • Nella casella Supervisiona questi utenti o gruppi selezionare gli utenti o i gruppi le cui comunicazioni si vogliono supervisionare. Seguendo l'esempio dei broker di Contoso negli Stati Uniti, scegliere il gruppo US_Brokers@Contoso.com.

  • Se si è scelto un gruppo da supervisionare, è possibile usare la casella Escludi questi utenti per scegliere i membri del gruppo esclusi dalla supervisione. Usando l'esempio, escludere il gruppo US_Compliance@Contoso.com.

Scegliere le comunicazioni da rivedere

Per impostazione predefinita viene visualizzata la condizione La direzione è, che non può essere rimossa. Se si vuole definire ulteriormente l'ambito della revisione, ad esempio esaminare solo il contenuto che include determinate parole o frasi, fare clic suAggiungi condizione. Se necessario, è possibile specificare più condizioni.

Le condizioni scelte verranno applicate alle comunicazioni tramite posta elettronica e alle origini di terze parti all'interno dell'organizzazione (ad esempio da Facebook o DropBox). Per informazioni dettagliate sull'importazione di comunicazioni di terze parti nell'organizzazione di Office 365, vedere Archiviazione dei dati di terze parti in Office 365.

La tabella seguente illustra in dettaglio ogni condizione.

Condizione

Come usare la condizione

La direzione è

Scegliere In ingresso per rivedere le comunicazioni inviate a gli utenti che si è scelto di supervisionare da persone non incluse nel criterio.

Scegliere In uscita se si vogliono le comunicazioni inviate da utenti che si è scelto di supervisionare a persone non incluse nel criterio.

Scegliere Interni per rivedere le comunicazioni inviate tra le persone identificate in precedenza nel criterio.

Il messaggio contiene una di queste parole

Il messaggio non contiene nessuna di queste parole

Per applicare il criterio quando determinate parole o frasi sono escluse o incluse in un messaggio, immettere ogni parola o frase su una riga separata. Ogni riga di parole immessa verrà applicata separatamente (per l'applicazione del criterio al messaggio è sufficiente che una di queste righe sia applicabile). Per altre informazioni sull'immissione di parole o frasi, vedere la sezione successiva Corrispondenza di parole e frasi in messaggi di posta elettronica o allegati.

L'allegato contiene una di queste parole

L'allegato non contiene nessuna di queste parole

Per applicare il criterio quando determinate parole o frasi sono escluse o incluse in un allegato (ad esempio un documento di Word), immettere ogni parola o frase su una riga separata. Ogni riga di parole immessa verrà applicata separatamente (per l'applicazione del criterio all'allegato è sufficiente che una di queste righe sia applicabile). Per altre informazioni sull'immissione di parole o frasi, vedere la sezione successiva Corrispondenza di parole e frasi in messaggi di posta elettronica o allegati.

L'allegato è uno di questi tipi di file

L'allegato non è nessuno di questi tipi di file

Per supervisionare le comunicazioni che includono o escludono tipi specifici di allegati, immettere le estensioni di file, ad esempio exe o pdf. Per includere o escludere più estensioni di file, immetterle su righe separate. Per l'applicazione del criterio, è sufficiente che corrisponda un'estensione.

Le dimensioni del messaggio sono maggiori di

Le dimensioni del messaggio non sono maggiori di

Per rivedere i messaggi in base alle dimensioni, usare queste condizioni per specificare la dimensione massima o minima di un messaggio perché sia soggetto a revisione. Se ad esempio si specifica Le dimensioni del messaggio sono maggiori di > 1,0 MB, i messaggi con dimensioni a partire da 1,01 MB saranno sottoposti a revisione. È possibile scegliere byte, kilobyte, megabyte o gigabyte per questa condizione.

L'allegato è più grande di

L'allegato non è più grande di

Per rivedere i messaggi in base alle dimensioni degli allegati, specificare la dimensione massima o minima di un allegato perché il messaggio e i relativi allegati siano sottoposti a revisione. Se ad esempio si specifica L'allegato è più grande di > 2,0 MB, i messaggi con allegati con dimensioni a partire da 2,01 MB saranno sottoposti a revisione. È possibile scegliere byte, kilobyte, megabyte o gigabyte per questa condizione.

Corrispondenza di parole e frasi in messaggi di posta elettronica o allegati

Ogni riga di parole immessa verrà applicata separatamente (per l'applicazione della condizione del criterio al messaggio o all'allegato è sufficiente che una di queste righe sia applicabile). Ad esempio, usare la condizione, Il messaggio contiene una di queste parole con le parole chiave "banchiere" e "insider trading" in righe separate. Il criterio verrà applicato a tutti i messaggi contenenti la parola "banchiere" o la frase "insider trading". Per l'applicazione di questa condizione del criterio è sufficiente che sia presente una sola di queste parole o frasi. Le parole nel messaggio o nell'allegato devono corrispondere esattamente a ciò che viene immesso.

Uso di più condizioni

Se si immettono più condizioni, Office 365 usa tutte le condizioni in combinazione per determinare quando applicare il criterio agli elementi di comunicazione. Quando si configurano più condizioni, per l'applicazione del criterio è necessario che siano soddisfatte tutte, a meno che non si specifichi un'eccezione. Si supponga ad esempio di creare un criterio che verrà applicato se un messaggio contiene la parola "transazione" e ha una dimensione superiore a 2 MB. Se tuttavia il messaggio include anche le parole "Approvata da Contoso Financial", il criterio non si applica. In questo caso, le tre condizioni sarebbero le seguenti:

  • Il messaggio contiene una di queste parole, con la parola chiave "transazione"

  • Le dimensioni del messaggio sono maggiori di, con il valore 2 MB

  • Il messaggio non contiene nessuna di queste parole, con le parole chiave "Approvata da Contoso Financial".

Specificare la percentuale da rivedere

Se si vuole ridurre la quantità di contenuto da rivedere, specificare una percentuale. La quantità di contenuto specificata verrà selezionata in modo casuale dal totale che soddisfa le condizioni selezionate. Se si vuole che i revisori esaminino tutti gli elementi, immettere 100%.

Scegliere i revisori

Gli utenti e i gruppi scelti useranno l'app Supervisione in Outlook Web App per esaminare le comunicazioni restituite da questo criterio. È possibile includere indirizzi di posta elettronica per revisori interni o esterni.

Controllare le impostazioni

Dopo aver completato tutte le sezioni del criterio di supervisione, controllare le impostazioni e quindi fare clic su Fine per salvare il criterio. Potrebbero essere necessarie alcune ore prima che il criterio inizi ad acquisire le comunicazioni. L'app Supervisione inserisce tutte le comunicazioni da rivedere in una cartella condivisa a cui i revisori possono accedere da Outlook Web App.

Usare Outlook Web App per rivedere le comunicazioni identificate dai criteri di supervisione

I revisori useranno il componente aggiuntivo Supervisione per Outlook Web App per rivedere le comunicazioni. Il componente aggiuntivo viene installato automaticamente in Outlook Web App per tutti i revisori specificati nei criteri. Il supporto per la versione desktop di Outlook sarà disponibile a breve.

Rivedere le comunicazioni in Outlook Web App

  1. In Outlook Web App espandere la cartella Supervisione - <nome criterio>.

  2. Nella sottocartella <nome criterio> i revisori vedranno tutte le comunicazioni identificate da tale criterio di supervisione.

    Componente aggiuntivo Supervisione in Outlook Web App con la sottocartella del criterio di supervisione selezionata
  3. Aprire un elemento da rivedere e fare clic sul componente aggiuntivo Supervisione.

  4. Usare il componente aggiuntivo per classificare l'elemento come Conforme, Non conforme, Dubbio o Risolto. Dopo la classificazione, l'elemento verrà spostato nella sottocartella corrispondente nella cartella <nome criterio>.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×