Condividere il database: controllare le impostazioni del computer per l'accesso al database in Business Contact Manager

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Per condividere il database locale con altri utenti, può essere necessario modificare le impostazioni del computer in modo da consentire l'accesso. È consigliabile avvalersi della modifica automatica delle impostazioni, ma è comunque possibile deselezionare la casella di controllo relativa alle impostazioni che non si desidera modificare.

Nota : È necessario disporre dei privilegi di amministratore e avere eseguito l'accesso come amministratore per consentire che vengano apportate le modifiche consigliate o per apportarle personalmente. Se non si dispone dei privilegi di amministratore, chiedere a un amministratore del computer di accedere come amministratore e apportare le modifiche.

Verifica le impostazioni che verranno modificate      Selezionare la casella di controllo, se disponibile, per visualizzare un elenco di tutte le impostazioni che potrebbero impedire agli utenti di accedere a un database nel computer.

Impostazioni che richiedono modifiche     L'elenco Impostazioni contiene tutte le impostazioni che potrebbe essere necessario modificare. Fare clic su una impostazione per ulteriori informazioni. Se non si desidera apportare le modifiche consigliate, deselezionare la casella di controllo accanto all'impostazione stessa. Per continuare, fare clic su Avanti.

Nota : Questi passaggi fanno parte della procedura utilizzata dal proprietario del database di Business Contact Manager per condividere il database con altri utenti. Per condividere il proprio database, scegliere Strumenti database dal menu Business Contact Manager, fare clic su Condividi database e quindi completare la procedura guidata.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×