Compatibilità delle versioni tra modelli di dati di PowerPivot in Excel 2010 e in Excel 2013

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Se sono state usate in precedenza un componente aggiuntivo PowerPivot di SQL Server per creare un modello di dati incorporate in Excel 2010, il nuovo modello di dati integrata nelle versioni successive di Excel viene fornito con il minimo senza sorprese. In Excel 2013 o versione successiva, la stessa funzionalità di modello di dati utilizzati in PowerPivot Sposta intatta (ad esempio, con supporto completo delle gerarchie di indicatori KPI, le espressioni DAX, ecc) rientra di SQL Server componenti aggiuntivi per Excel e in Excel corretto.

Si tratta di un importante cambiamento paradigmatico nel posizionamento delle caratteristiche, che ha una conseguenza a livello di server. Come indicato nel diagramma seguente, l'aggiornamento di un modello di dati introduce nuovi requisiti di hosting se si vuole visualizzare, usare e gestire i modelli di dati delle cartelle di lavoro in un ambiente collaborativo. Allo stesso tempo, l'aggiornamento a Excel 2013 presenta nuove opportunità per l'uso di un modello nel cloud, a discapito però dell'interoperabilità. Dopo l'aggiornamento, infatti, non sarà più possibile modificare o usare un modello di dati di cartella di lavoro in Excel 2010 con la versione precedente del componente aggiuntivo PowerPivot per Excel, né sarà possibile ospitarlo mediante Excel Services in SharePoint Server 2010. In conclusione, per quanto riguarda i modelli di dati, l'aggiornamento è unidirezionale, dal client fino alla piattaforma di hosting.

In caso di aggiornamento di un modello in un formato più recente quando i colleghi siano ancora usando Excel 2010 e versioni precedenti di PowerPivot per le organizzazioni che combinano applicazioni desktop o server nello stesso ambiente informatico eseguiranno dei problemi di compatibilità versione Excel. In questo articolo descrive il percorso di aggiornamento, vengono illustrate le dipendenze tra le applicazioni client e server, e sono elencati i messaggi di errore che si verificano quando si usano i modelli di dati in un ambiente misto.

percorso di aggiornamento di client e server per i modelli di dati

Esaminiamo il diagramma precedente una sezione alla volta per comprenderne le implicazioni.

Per Excel 2010, in SQL Server è stata introdotta una serie di componenti aggiuntivi di Excel per la creazione di modelli di dati che semplificano e arricchiscono l'analisi dei dati in tabelle pivot, grafici pivot e (solo in SQL Server 2012) report Power View. Il componente aggiuntivo PowerPivot per Excel fornisce l'ambito per la creazione di un modello di dati, oltre ai componenti interni per il caricamento dei dati e l'esecuzione di query sul desktop.

Se si vuole condividere l'analisi dei dati in SharePoint, sono necessari componenti server equivalenti per caricare ed eseguire query sul modello automaticamente. PowerPivot per SharePoint soddisfa questo requisito.

Si noti che quando si effettua l'aggiornamento dei server, con il passaggio alla versione successiva di PowerPivot per SharePoint o con la migrazione a SharePoint Server 2013, è comunque possibile continuare a usare i modelli di dati così come sono, senza aggiornare il modello a un formato più recente. Ciò è indicato dalle linee punteggiate che si estendono in diagonale da un modello di dati a ogni versione successiva del server, solo in avanti.

Nota : Quando si utilizza le cartelle di lavoro di versioni precedenti PowerPivot piattaforme server più recente, viene visualizzato la stessa funzionalità prima, meno l'aggiornamento dati pianificato. Con l'aggiornamento dati pianificato è supportata solo per i modelli di dati che sono conformi alla versione del server. Per ulteriori informazioni, vedere aggiornare cartelle di lavoro e dati aggiornamento pianificato (SQL Server 2012 SP1) .

Passaggio rapido alla cartella di lavoro di Excel 2013 i modelli di dati

Messaggi di errore in ambienti misti

"Impossibile inizializzare l'origine dati""

"Questa cartella di lavoro contiene un modello di dati di Power Pivot creato con una versione precedente del componente aggiuntivo PowerPivot. È necessario eseguire l'aggiornamento di questo modello di dati con Power Pivot in Microsoft Excel 2013"

"La cartella di lavoro contiene un modello di PowerPivot non supportato"

Altre informazioni

Passaggio rapido ai modelli di dati delle cartelle di lavoro di Excel 2013

Sul lato destro del diagramma, si noterà come Excel 2013 ed Excel Services completamente integrare i modelli di dati come una funzione interna. Nello stesso modo in cui Excel è stato migliorato per l'archiviazione dei modelli di dati, Excel Services è stata migliorata per eseguire il flusso di un modello di dati in una piattaforma server. Perché Excel ora è il proprietario dell'esperienza di modellazione, archiviazione del modello e il rendering dei dati spostati in parallelo piattaforme hosting usato per cartelle di lavoro di Excel, inclusi nel cloud, ad esclusione Office Web Apps Server. Office Web Apps Server non supporta un'esperienza di creazione, modifica o consumo modello di dati di cartella di lavoro.

In SharePoint Server 2013 esiste ancora un componente aggiuntivo SQL Server 2012 (SP1) PowerPivot per SharePoint, ma solo per fornire alcune caratteristiche supplementari, ovvero l'aggiornamento dati pianificato, la raccolta PowerPivot e il dashboard di gestione PowerPivot. In netta rottura con il passato, la versione SQL Server 2012 SP1 di PowerPivot per SharePoint non si assume più il carico associato al reindirizzamento delle query ai modelli di dati archiviati in memoria.

Si noti che SQL Server 2012 SP1 Analysis Services in modalità SharePoint è ancora coinvolto. In locale, SQL Server Analysis Services continua ad archiviare il modello di dati, ma viene ora eseguito al di fuori di SharePoint, accettando le richieste di caricamento e query di dati direttamente da Excel Services anziché dal servizio Web PowerPivot.

Nota in SharePoint Server 2010 c ustomers : Applicazioni client usate per creare un modello di dati è necessario allineare le applicazioni server che ospitano un modello di dati. Per SharePoint Server 2010, significa che è necessario continuare a utilizzare Excel 2010 e un PowerPivot per componente aggiuntivo di Excel per creare e gestire un modello di dati. Excel 2013 non può essere usato per creare modelli di dati che eseguono in SharePoint Server 2010.

Messaggi di errore in ambienti misti

In questa sezione vengono descritti gli errori che si verificano quando si usa un modello di dati incompatibile con la versione di Excel in uso.

"Impossibile inizializzare l'origine dati"

Questo errore si verifica quando viene aperto un modello di dati più recente in una versione precedente del componente aggiuntivo PowerPivot. Ad esempio, un modello di dati creato in Excel 2013 è stato aperto in Excel 2010.

Per risolvere questo problema, effettuare l'aggiornamento a Excel 2013, Office Professional Plus Edition. I modelli di dati creati in Excel 2013 possono essere eseguiti solo in cartelle di lavoro aperte in Excel 2013.

Ulteriori informazioni: errore di PowerPivot: "Impossibile inizializzare l'origine dati""

"Questa cartella di lavoro contiene un modello di dati di PowerPivot creato con una versione precedente del componente aggiuntivo PowerPivot. Sarà necessario aggiornare il modello di dati con PowerPivot in Microsoft Excel 2013"

Questo messaggio di errore si verifica quando si apre un modello di dati precedente (creato in Excel 2010 usando la versione 2008 R2 o 2012 del componente aggiuntivo PowerPivot ) in Excel 2013 o 2016 Excel. Il messaggio viene richiesto di eseguire l'aggiornamento al formato di modello più recente.

Ulteriori informazioni: errore di PowerPivot: "la cartella di lavoro contiene un modello di dati di Power Pivot creato con una versione precedente del componente aggiuntivo PowerPivot. È necessario eseguire l'aggiornamento di questo modello di dati con Power Pivot in Microsoft Excel"

"La cartella di lavoro contiene un modello di PowerPivot non supportato"

Questo messaggio di errore si verifica quando si apre un modello di dati più recenti (creato in Excel 2013 o versione successiva) in SharePoint Server 2010. SharePoint Server 2010 non riconosce il nuovo formato di modello di dati.

Se si sta non l'aggiornamento a SharePoint 2013 immediatamente, è disponibile una versione precedente della cartella di lavoro e utilizzare Excel 2010 e un componente aggiuntivo PowerPivot per gestire il modello di dati. In alternativa, è possibile usare Office 365 per archiviare la cartella di lavoro. Office 365 supporta il caricamento e la ricerca di modelli di dati senza PowerPivot di SharePoint. Data Centers Microsoft fornire behind che dettagliato supporto per l'hosting di modelli di dati incorporato nelle cartelle di lavoro di Excel 2013 o 2016 Excel.

Ulteriori informazioni: errore di PowerPivot: "la cartella di lavoro contiene un modello di PowerPivot non supportato"

Altre informazioni

Modelli di dati delle cartelle di lavoro in Excel 2013 o versione successiva abilitare potente strumento di analisi, incluso il supporto incorporate visualizzazioni di report Power View. Seguire questi collegamenti a informazioni sulle nuove caratteristiche, i vantaggi dell'aggiornamento e altro contenuto correlato.

Novità di Power View in Excel e in SharePoint Server

Aggiornare i modelli di dati di Power Pivot a Excel 2013 o Excel 2016

Aggiornare cartelle di lavoro e dati pianificato Aggiorna (SQL Server 2012 SP1)

Compatibilità delle versioni dipower Pivot (in TechNet WIKI, solo in lingua inglese)

Specifica e limiti del modello di dati

Funzionalità di business intelligence in Excel Services (SharePoint Server 2013): cercare le sezioni sui "modelli di dati".

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×