Come vengono gestiti i record DNS in Office 365

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Quando si configura il dominio in Office 365, sono necessari i record DNS per il corretto funzionamento di posta elettronica, messaggistica (Skype for Business) e altri servizi.

Sono disponibili due opzioni per la gestione dei record DNS del dominio con Office 365.

  • È possibile continuare a gestire i record DNS per Office 365 manualmente presso l'host DNS. Questa opzione viene a volte definita cambio di delega parziale.

  • In alternativa, è possibile affidare a Office 365 la creazione e la gestione dei record DNS di Office 365 per il dominio dopo avere modificato i record del server dei nomi (NS) in modo che puntino a Office 365. Questa opzione viene a volte definita cambio di delega completo.

La configurazione guidata dei domini illustra i passaggi per la configurazione del dominio usando una delle due opzioni. Avviare la configurazione guidata scegliendo Aggiungi dominio nella pagina Domini in Office 365.

Suggerimento : Se il dominio è già stato aggiunto e si vuole passare da un tipo di gestione dei record DNS di Office 365 a un altro, è possibile seguire la procedura specifica, a meno che il dominio non sia di tipo GoDaddy. Seguire questa procedura per cambiare la modalità di gestione di DNS per il dominio.

Quando si gestiscono i record DNS, vengono modificati nel provider di hosting DNS. Quando Office 365 gestisce i record DNS, dopo che l'utente ha modificato i record del server dei nomi, gli altri record vengono archiviati in Office 365.

Opzioni relative alla gestione del DNS del dominio

  • Configurare automaticamente i record per domini GoDaddy: se i server dei nomi del dominio fanno riferimento a GoDaddy, ovvero se GoDaddy è l'host DNS del dominio, Office 365 può configurare i record DNS per i servizi di Office 365 automaticamente in GoDaddy. Questa è l'opzione più semplice se si ha un dominio GoDaddy, ma se si preferisce è possibile scegliere nella procedura guidata di aggiungere i record manualmente. Si noti tuttavia che non è possibile impostare Office 365 in modo che gestisca automaticamente i record DNS per un dominio GoDaddy.

  • Consentire a Office 365 di configurare automaticamente i record: se il dominio non è ospitato da GoDaddy e se non si ha già un sito Web usato attivamente con il dominio, è possibile impostare Office 365 per la creazione e l'hosting di record DNS per la posta elettronica e altri servizi di Office 365. Consentire a Office 365 di configurare automaticamente i record in Office 365 è l'opzione consigliata, perché richiede meno lavoro iniziale all'amministratore. Questo approccio permette di cambiare i record dei server dei nomi, mentre Office 365 si occupa di tutti i record specifici del servizio, ad esempio la configurazione del record MX per la posta elettronica.

  • Aggiungere manualmente i record: se non si ha un dominio GoDaddy ma si usa un sito Web, l'opzione migliore è l'ultima, che consiste nell'aggiungere personalmente i record DNS per la posta elettronica e altri servizi di Office 365 presso l'host DNS. Sono disponibili istruzioni dettagliate per diversi host DNS. Scegliere il proprio host DNS dall'elenco.

Nella configurazione guidata domini, è possibile scegliere una di queste opzioni.

Le opzioni presentano molti aspetti comuni

Molti aspetti sono identici per entrambe le opzioni:

  • È possibile usare un nome di dominio personalizzato per gli indirizzi di posta elettronica.

    Quando si aggiunge il dominio a Office 365, il record MX del dominio viene in genere aggiornato in modo da fare riferimento a Office 365 e TUTTI i messaggi di posta elettronica inviati a tale dominio inizieranno a essere recapitati in Office 365. Assicurarsi di avere creato cassette postali in Office 365 per tutti gli utenti con posta elettronica nel dominio PRIMA di modificare il record MX.

    Suggerimento : Non si vuole spostare la posta di tutti gli utenti del dominio in Office 365? È possibile eseguire una distribuzione pilota di Office 365 con solo alcuni indirizzi di posta elettronica.

  • È possibile ospitare il sito Web pubblico nell'host DNS corrente o in un altro provider. In alternativa, se si ha un abbonamento a Office 365 che include un sito Web pubblico di SharePoint Online, è possibile ospitarlo in Office 365.

  • Si possono usare più domini.

  • È comunque necessario pagare il registrar per continuare a mantenere la proprietà e a usare il nome di dominio.

Alcuni aspetti sono tuttavia diversi in base all'opzione scelta

Office 365 crea e ospita i record DNS

I record DNS vengono gestiti manualmente presso il proprio host DNS

Vantaggi

  • Non c'è da preoccuparsi di commettere errori nei valori immessi per i record DNS per i servizi di Office 365.

  • Si ottiene una maggiore flessibilità nella scelta del registrar e dell'host DNS. Si può scegliere qualsiasi provider che consenta di cambiare i record del server dei nomi, anche se non supporta tutti i tipi di record necessari.

  • Quando Office 365 aggiunge nuovi record DNS, non occorre eseguire aggiornamenti.

Svantaggi

  • Non è possibile modificare i record DNS per ospitare la posta elettronica esternamente a Office 365.

  • Se si usa già un sito Web pubblico con il proprio dominio per l'indirizzo, ad esempio www.fourthcoffee.com, è necessario reindirizzare gli utenti a quell'indirizzo da Office 365. La configurazione del reindirizzamento richiede un indirizzo IP statico, che non è sempre prontamente disponibile per i siti Web pubblici.

  • Se il registrar corrente non consente di modificare i record del server dei nomi del dominio, è necessario cambiare registrar per usare questa opzione di gestione DNS.

Vantaggi

  • Si ha il controllo dei record DNS per i servizi di Office 365.

  • Se si usa un sito Web pubblico con il proprio dominio per l'indirizzo, ad esempio www.fourthcoffee.com, non è necessario usare il reindirizzamento per fare in modo che gli utenti possano accedere al sito Web dopo la configurazione del dominio in Office 365.

  • Si dispone della flessibilità necessaria per ospitare la posta elettronica in un'altra posizione, ad esempio su un server di Exchange locale.

Svantaggi

  • È necessario configurare i record DNS per i servizi di Office 365 manualmente, a meno che non si abbia un dominio GoDaddy.

  • Se l'host DNS corrente non supporta tutti i tipi di record necessari per Office 365, alcune caratteristiche di Office 365 non saranno disponibili e potrebbe essere necessario cambiare host DNS. Vedere le informazioni sulle possibili limitazioni del servizio.

  • Quando Office 365 cambia i requisiti per i record DNS o aggiunge nuovi servizi, è necessario effettuare gli aggiornamenti manualmente nell'host DNS.

Nota : Se vengono eseguita la migrazione di tutte le cassette postali nel cloud, gli ambienti ibridi possono trarre vantaggio da cambio di delega completo.
Non è possibile modificare i propri record DNS per ospitare la posta elettronica all'esterno di Office 365 con un ibrido completamente redelegated ambiente.

Serve ulteriore assistenza?

Ottenere assistenza dai forum della community di Office 365 Amministratori: Accedere e creare una richiesta di servizio Amministratori: Contattare il supporto

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Queste informazioni sono risultate utili?

Ottimo! Altri commenti?

Cosa possiamo migliorare?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

×