Come eseguire la migrazione di cassette postali da un tenant di Office 365 a un altro

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

In questo articolo illustra come eseguire la migrazione delle cassette postali e impostazioni dei servizi da un tenant Office 365 a un'altra Office 365 in uno scenario di fusione aziendale. Se si dispone di più di 500 utenti per eseguire la migrazione o una grande quantità di dati di SharePoint per eseguire la migrazione, è opportuno collaborare con un partner di Office 365.

Lo scenario descritto in questo articolo si basa su due società fittizie, Contoso.com e Fabrikam.com, che usano due tenant di Office 365 distinti. Contoso ha acquisito Fabrikam e ora sta spostando gli utenti e i dati di Fabrikam nel tenant contoso.com su Office 365.

Tenant 1 (destinazione)

Tenant 2 (origine)

Dominio di posta elettronica personalizzato:   

contoso.com

fabrikam.com

Dominio iniziale di Office 365:   

contoso.onmicrosoft.com

fabrikam.onmicrosoft.com

Scenario: eseguire la migrazione con uno strumento di migrazione di terze parti

Questo scenario presuppone che gli utenti, i gruppi e altri oggetti della società Fabrikam verranno creati manualmente in Office 365, importati nel portale tramite script o uniti alla directory Active Directory di Contoso tramite il consolidamento di Servizi di dominio Active Directory.

Al termine, tutti gli account Fabrikam saranno presente nel tenant Contoso.com Office 365 e utilizzano tutti @fabrikam.com per l'UPN. Lo schema di indirizzamento finale è stato scelto per semplicità e brevità, ma può essere modificato naturalmente in base alle esigenze.

Menu di scelta rapida per unire celle della tabella

Pianificazione: due settimane prima della migrazione

Se si usa uno strumento di migrazione di terze parti per eseguire la migrazione degli utenti, acquistare le licenze necessarie.

Considerazioni sui client   

Per Outlook 2010 e Outlook 2013, è necessario eliminare il profilo utente di Outlook.

Per Outlook 2007 e Outlook 2010, al ravvio l'individuazione automatica configurerà il client e ricreerà il file OST.

Per il client Lync, sarà necessario aggiungere i contatti dopo il completamento della migrazione.

Preparazione del tenant e gestione delle licenze   

Tenant di origine è il tenant di Office 365 Fabrikam da cui si esegue la migrazione di utenti e i dati. Tenant di destinazione è il tenant di Office 365 Contoso a cui si esegue la migrazione.

  1. Aumentare le licenze nel tenant di destinazione Office 365 in modo da coprire tutte le cassette postali che verranno eseguita la migrazione dal tenant di origine.

  2. Creare gli account di amministratore nel tenant di origine e destinazione per poterlo usare nella migrazione da Office 365 a un altro Office 365. Alcuni strumenti di migrazione possono richiedere più di un account di amministratore nel tenant di origine per ottimizzare la velocità di dati.

Creazione di oggetti sala, risorsa, gruppo di distribuzione e utente nel tenant di destinazione   

Per creare le risorse nel tenant di destinazione (Contoso):

  1. Se lo strumento di Azure AD Connect verrà utilizzato per sincronizzare tutti gli oggetti da Contoso dominio servizi di Active Directory (AD DS), gli oggetti del tenant di origine (Fabrikam) Active Directory devono essere creati nel database di destinazione (Contoso) Active Directory tramite il consolidamento del tenant.

    1. Il consolidamento di Servizi di dominio Active Directory può essere eseguito con vari strumenti. Il consolidamento può richiedere ulteriore tempo e pianificazione a seconda del numero di oggetti da trasferire, quindi è opportuno completarlo prima del progetto di migrazione.

    2. Verificare che tutti i nuovi utenti e gruppi vengono sincronizzati nel tenant di destinazione Contoso.com tramite la sincronizzazione della directory. Gli oggetti dovrebbero essere visualizzate come user@contoso.onmicrosoft.com nel tenant di nuovo poiché il dominio Fabrikam non è stato spostato al momento. L'indirizzo di posta elettronica principale per gli utenti e gruppi può essere aggiornato a @fabrikam.com dopo lo spostamento di dominio è stato completo.

  2. Se la sincronizzazione della directory non verranno utilizzate o se vengono gestiti le sale riunioni, le risorse, gruppi o utenti nell'interfaccia di amministrazione di Office 365 del tenant di origine; Questi oggetti devono essere creati nel tenant di destinazione. Oggetti possono essere creati manualmente nell'interfaccia di amministrazione di Office 365 o per un numero maggiore importare un file CSV tramite la caratteristica di Aggiungi in blocco nell'interfaccia di amministrazione di Office 365 o mediante Windows PowerShell.

Comunicazioni agli utenti finali   

Per comunicare la migrazione agli utenti finali dell'organizzazione:

  1. Creare un piano di comunicazione e iniziare a informare gli utenti della migrazione imminente e delle conseguenti modifiche ai servizi.

  2. Dopo la migrazione, sarà necessario cancellare il contenuto della cache dei nomi alternativi in tutti i client di Outlook. Vedere Come reimpostare le cache dei nomi alternativi e di completamento automatico in Outlook per accedere a uno strumento di correzione automatica che può essere eseguito dagli utenti finali.

  3. Spiegare agli utenti come connettersi a Outlook Web App con le loro informazioni di accesso in caso di problemi dopo la migrazione.

Attività di preparazione e pre-migrazione: tre giorni prima della migrazione

Preparazione del dominio   

Per preparare il dominio per la migrazione, completare i passaggi seguenti.

  1. Iniziare il processo di verifica del dominio nel tenant di destinazione (Contoso) per il dominio di posta elettronica Fabrikam.com.

  2. Nell'interfaccia di amministrazione di Office 365 per contoso.com aggiungere il dominio Fabrikam.com e creare record TXT nel Domain Name System (DNS) per la verifica.

    Nota : La verifica non riuscirà perché il dominio è ancora in uso nell'altro tenant.

    L'esecuzione di questo passaggio ora lascerà al record DNS il tempo di propagarsi, cosa che può richiedere fino a 72 ore. La convalida finale avverrà in una fase successiva del processo.

Pianificazione della migrazione   

Per pianificare la migrazione:

  1. Creare un elenco master delle cassette postali degli utenti di cui eseguire la migrazione.

  2. Creare un file CSV di mapping delle cassette postali per lo strumento di migrazione di terze parti in uso. Questo file di mapping verrà usato dallo strumento di migrazione per associare la cassetta postale di origine a quella del tenant di destinazione durante la migrazione. È consigliabile usare il dominio "iniziale" *.onmicrosoft.com per il mapping degli account di origine, perché il dominio di posta elettronica personalizzato sarà soggetto a continui cambiamenti.

Interfaccia utente

Test TTL (Time to Live) del record Mail Exchange (record MX)   

A questo punto è necessario pianificare il test TTL.

  1. Nel DNS cambiare il valore TTL del record MX per il dominio di posta elettronica principale da trasferire impostando un numero inferiore (ad esempio 5 minuti). Se non è possibile impostare il TTL su 5 minuti, prendere nota del valore più basso. Ad esempio, se il valore più basso è 4 ore, sarà necessario cambiare il record MX 4 ore prima dell'inizio della migrazione.

  2. Mx Lookup per verificare le modifiche apportate ai record MX e DNS.

Disabilitare la sincronizzazione della directory nel tenant di origine   

Nell'interfaccia di amministrazione di Office 365 del tenant di origine disabilitare la sincronizzazione della directory. Questo processo può richiedere anche più di 24 ore, quindi deve essere eseguito prima della migrazione. Una volta disabilitata la sincronizzazione nel portale, le eventuali modifiche in Servizi di dominio Active Directory del tenant di origine non verranno più sincronizzate con il tenant di Office 365. Regolare di conseguenza il processo di provisioning degli utenti e gruppi esistenti.

Migrazione: il giorno stesso della migrazione

Questi sono i passaggi da eseguire il giorno della migrazione.

Modifica del record MX - Interruzione del flusso di posta in entrata   

Modificare il record MX primario da Office 365 al dominio che non è raggiungibile, vale a dire "unreachable.example.com". Server di posta elettronica Internet tentativi di recapito di nuovi messaggi tenterà accodare la posta elettronica e nuovi recapiti per 24 ore. Con questo metodo, un messaggio di posta elettronica potrebbe restituire un rapporto di mancato recapito (NDR) a seconda del server il recapito di messaggio di posta elettronica. Se si tratta di un problema, utilizzare un servizio di backup record MX. Sono disponibili molti servizi di terze parti che accoderà la posta elettronica per giorni o settimane. Una volta completata la migrazione, questi servizi verranno eseguita la posta in coda al tenant Office 365 di nuovo.

Suggerimento : Se il TTL è breve, ad esempio cinque minuti, questo passaggio può essere eseguito alla fine della giornata lavorativa per ridurre al minimo le interruzioni. Se il TTL è più lungo, è necessario cambiare il record MX per tempo per consentire al TTL di scadere. Ad esempio, un TTL di quattro ore deve essere modificato prima delle 14, se si prevede di iniziare la migrazione alle 18.

Verificare le modifiche ai record MX e DNS, se necessario. È possibile usare Nslookup o un servizio come MxToolbox per verificare le modifiche apportate ai record MX e DNS.

Preparazione del tenant di origine   

Il dominio di posta elettronica principale, fabrikam.com, deve essere rimosso da tutti gli oggetti nel tenant di origine prima di spostare il dominio nel tenant di destinazione.

  1. Se ha configurato anche il dominio con un sito Web pubblico SharePoint Online, quindi prima di rimuovere il dominio, è innanzitutto necessario impostare l'URL del sito Web sul dominio iniziale.

  2. Rimuovere tutte le licenze di Lync dagli utenti nel tenant di origine mediante il portale di amministrazione di Lync. In questo modo verrà rimosso l'indirizzo SIP di Lync connesso a Fabrikam.com.

  3. Reimpostare gli indirizzi di posta elettronica predefiniti nelle cassette postali di origine Office 365 sul dominio iniziale (fabrikam.onmicrosoft.com).

  4. Reimpostare gli indirizzi di posta elettronica predefiniti in tutte le liste di distribuzione, le sale e le risorse sul dominio iniziale (fabrikam.onmicrosoft.com) nel tenant di origine.

  5. Rimuovere tutta la posta elettronica secondaria (indirizzi proxy) dagli oggetti utente che siano ancora usando @fabrikam.com.

  6. Impostare il dominio predefinito nel tenant di origine sul dominio di routing fabrikam.onmicrosoft.com (nel portale di amministrazione fare clic sul nome della società nell'angolo in alto a destra).

  7. Usare il comando di Windows PowerShell Get-MsolUser -DomainName Fabrikam.com per recuperare un elenco di tutti gli oggetti che stanno ancora usando il dominio e impediscono la rimozione.

  8. Per informazioni sui problemi comuni di rimozione dei domini, vedere Viene visualizzato un messaggio di errore quando si tenta di rimuovere un dominio da Office 365.

Preparazione del tenant di destinazione   

Completare la verifica del dominio Fabrikam.com nel tenant contoso.com. Potrebbe essere necessario attendere un'ora dopo la rimozione del dominio dal vecchio tenant.

  1. (Facoltativo) Configurare il record CNAME di individuazione automatica (interno/esterno).

  2. Se si usa Active Directory Federation Services (AD FS), configurare il nuovo dominio nel tenant di destinazione per AD FS.

  3. Iniziare il processo di attivazione delle cassette postali nel tenant contoso.com, assegnando licenze a tutti i nuovi account utente.

  4. Impostare il dominio di posta elettronica Fabrikam.com come indirizzo principale per i nuovi utenti. Questa operazione può essere eseguita selezionando/modificando più utenti senza licenza nel portale o usando Windows PowerShell.

  5. Se non si usa la caratteristica di sincronizzazione delle password o ADFS, impostare password per tutte le cassette postali nel tenant di destinazione (Contoso). Se non si usa una password comune, informare gli utenti della nuova password.

  6. Una volta cassette postali sono transizione concesso in licenza e attiva, il routing della posta. Scegliere il record MX Fabrikam tenant di destinazione (Contoso) Office 365. Quando il valore TTL MX scade, posta elettronica verrà avviato il flusso nelle nuove cassette postali di vuote. Se si utilizza un servizio di backup MX, è possibile rilasciare la posta elettronica alle nuove cassette postali.

  7. Eseguire il test di verifica del flusso di posta in ingresso e in uscita delle nuove cassette postali nel tenant di destinazione.

  8. Se si usa Exchange Online Protection: nel tenant di destinazione ricreare le regole di trasporto, i connettori, gli elenchi degli indirizzi consentiti/bloccati e altro del tenant di origine.

Avvio della migrazione   

Determinare il metodo di migrazione più adeguato per ridurre al minimo il tempo di inattività e i disagi per gli utenti.

  • Migrazione di un massimo di 500 utenti: eseguire la migrazione dei dati di Posta, Calendario e contatti nelle cassette postali del tenant di destinazione. Se possibile, limitare la migrazione della posta in base alla data, ad esempio gli ultimi 6 mesi di dati.

  • Migrazione di più di 500 utenti: usare un approccio a più fasi, in cui si esegue la migrazione dei contatti, i calendari e una sola settimana di posta elettronica per tutti gli utenti, quindi nei giorni o nelle settimane successive, in più fasi, si riempiono le cassette postali con i messaggi di posta elettronica meno recenti.

Iniziare la migrazione della posta elettronica usando lo strumento di migrazione di terze parti.

  1. Monitorare lo stato della migrazione con gli strumenti messi a disposizione dal fornitore. Inviare periodicamente report sullo stato della migrazione al team di gestione e migrazione.

  2. Eseguire una seconda o una terza fase di migrazione, facoltativamente, dopo il completamento di tutte le migrazioni.

Al termine della migrazione, Outlook 2007 e 2010 sincronizzerà l'intera cassetta postale di ogni utente, consumando una notevole quantità di larghezza di banda a seconda della quantità di dati spostati in ogni cassetta postale. Outlook 2013 memorizza nella cache solo 12 mesi di dati per impostazione predefinita. Questa impostazione può essere configurata su più o meno dati, ad esempio solo 3 mesi di dati, per ridurre il consumo di larghezza di banda.

Post-migrazione: pulizia   

Gli utenti potrebbero ricevere un rapporto di mancato recapito quando rispondono a messaggi di posta elettronica di cui è stata eseguita la migrazione. È necessario cancellare il contenuto della cache dei nomi alternativi di Outlook. Vedere Come reimpostare le cache dei nomi alternativi e di completamento automatico in Outlook. In alternativa, aggiungere il DN legacy come indirizzo proxy x.500 a tutti gli utenti.

Script di Windows PowerShell di esempio

Usare gli script di Windows PowerShell di esempio seguenti come punto di partenza per la creazione di script personalizzati.

Reimpostazione in blocco delle password di Office 365
  1. Creare un file CSV denominato password.csv.

  2. Inserire le colonne "upn" e "newpassword" nel file (esempio: mattiatrentini@contoso.com,Password1)

  3. Usare il comando di Windows PowerShell:

    Import-Csv password.csv|%{Set-MsolUserPassword –userPrincipalName $_.upn -NewPassword $_.newpassword -ForceChangePassword $false}

Copiare tutti gli account di Office 365 con un indirizzo proxy specifico in un file CSV

##########################################################################
# Script: showproxies.ps1
# Copies all accounts in Office 365 that contain/don't contain a specific
# proxyaddress to a .CSV file (addresses.csv)
#
# Change the following variable to the proxy address string you want to find:
# $proxyaddr = "onmicrosoft.com"
################################################################################
$proxyaddr = "onmicrosoft.com"
# Create an object to hold the results
$addresses = @()
# Get every mailbox in the Exchange Organisation
$Mailboxes = Get-Mailbox -ResultSize Unlimited
# Loop through the mailboxes
ForEach ($mbx in $Mailboxes) {
# Loop through every address assigned to the mailbox
Foreach ($address in $mbx.EmailAddresses) {
# If it contains XXX, Record it
if ($address.ToString().ToLower().contains("onmicrosoft.com")) {
# This is an email address. Add it to the list
$obj = "" | Select-Object Alias,EmailAddress
$obj.Alias = $mbx.Alias
$obj.EmailAddress = $address.ToString() #.SubString(10)
$addresses += $obj
}
}
}
# Export the final object to a csv in the working directory
$addresses | Export-Csv addresses.csv -NoTypeInformation
# Open the csv with the default handler
Invoke-Item addresses.csv
##### END OF SHOWPROXIES.PS1

Creare in blocco cassette postali delle sale in Office 365

################################################################################
# Script: create-rooms.ps1
# Description:*** RUN THIS SCRIPT FROM A WINDOWS POWERSHELL SESSION ***
#This script creates Room mailboxes in Office 365.
# Syntax:Create-Rooms.ps1 -inputfile "file name.csv"
#
# Dependencies: Input file should contain 3 columns: RoomName, RoomSMTPAddress, RoomCapacity
#
################################################################################
param( $inputFile )
Function Usage
{
$strScriptFileName = ($MyInvocation.ScriptName).substring(($MyInvocation.ScriptName).lastindexofany("\") + 1).ToString()
@"
NAME:
$strScriptFileName
EXAMPLE:
C:\PS> .\$strScriptFileName -inputfile `"file name.csv`"
"@
}
If (-not $inputFile) {Usage;Exit}
#Get MSO creds and initialize session
If ($cred -eq $NULL) {$Global:cred = Get-Credential}
#
If ($ExchRemoteCmdlets.AccessMode -ne "ReadWrite")
{
Write-Host
Write-Host Connecting to Office 365...
Write-Host
$NewSession = New-PSSession -ConfigurationName Microsoft.Exchange -ConnectionUri https://ps.outlook.com/powershell -Credential $cred -Authentication Basic -AllowRedirection
$Global:ExchRemoteCmdlets = Import-PSSession $NewSession
}
#Import the CSV file
$csv = Import-CSV $inputfile
#Create Rooms contained in the CSV file
$csv | foreach-object{
New-mailbox -Name $_.RoomName -room -primarysmtpaddress $_.RoomSMTPAddress -resourcecapacity $_.RoomCapacity
}
##### END OF CREATE-ROOMS.PS1

Rimuovere in blocco indirizzi di posta elettronica secondari dalle cassette postali

##########################################################################
# Script: remove-proxy.ps1
#Description:*** RUN THIS SCRIPT FROM A WINDOWS POWERSHELL SESSION ***
#This script will remove a secondary email address from many users
#
# Syntax:remove-proxy.ps1 -inputfile "filename.csv"
#
# Dependencies:Input file should contain 2 columns: Username, Emailsuffix
# Example: Username=tim, Emailsuffix=fabrikam.com
#Script will remove the address tim@fabrikam.com from the mailbox for Tim.
#NOTE: Address must be secondary; it will not remove primary email address.
#
################################################################################
param( $inputFile )
Function Usage
{
$strScriptFileName = ($MyInvocation.ScriptName).substring(($MyInvocation.ScriptName).lastindexofany
("\") + 1).ToString()
@"
NAME:
$strScriptFileName
EXAMPLE:
C:\PS> .\$strScriptFileName -inputfile `"file name.csv`"
"@
}
If (-not $inputFile) {Usage;Exit}
#Get MSO creds and initialize session
If ($cred -eq $NULL) {$Global:cred = Get-Credential}
#
If ($ExchRemoteCmdlets.AccessMode -ne "ReadWrite")
{
Write-Host
Write-Host Connecting to Office 365...
Write-Host
$NewSession = New-PSSession -ConfigurationName Microsoft.Exchange -ConnectionUri
https://ps.outlook.com/powershell -Credential $cred -Authentication Basic -AllowRedirection
$Global:ExchRemoteCmdlets = Import-PSSession $NewSession
}
#Import the CSV file and change primary smtp address
$csv = Import-CSV $inputfile
$csv | foreach-object{
# Set variable for email address to remove
$removeaddr = $_.username + "@" + $_.emailsuffix
Write-Host ("Processing User: " + $_.UserName +" - Removing " + $removeaddr)
Set-Mailbox $_.Username -EmailAddresses @{Remove=$removeaddr}
}
##### END OF REMOVE-PROXY.PS1

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×