Attivazione della modalità cache

La Modalità cache consente di utilizzare gli elementi della cassetta postale di Microsoft Exchange Server anche quando la connessione di rete è lenta o non è disponibile.

Informazioni sulla modalità cache

La modalità cache è particolarmente vantaggiosa quando si usa un account di Exchange. In questa modalità, nel computer viene archiviata una copia della cassetta postale, che permette di accedere rapidamente ai dati e che viene aggiornata di frequente con il server che esegue Microsoft Exchange.

Nota : La modalità cache è quella predefinita quando si aggiunge un account di Exchange.

Attivazione o disattivazione della modalità cache

  1. Fare clic su File > Impostazioni account > Impostazioni account.

    Impostazioni account nella visualizzazione Backstage

  2. Fare clic sull'account di Exchange e quindi su Cambia.

    Comando Cambia nella finestra di dialogo Impostazioni account

  3. In Impostazioni offline selezionare Usa modalità cache.

    casella di controllo usa modalità cache nella finestra di dialogo cambia account

  4. Chiudere e riavviare Outlook.

Se si vuole disattivare la modalità cache, ripetere i passaggi, ma deselezionare Usa modalità cache.

Per impostazione predefinita, in modalità offline è disponibile la posta degli ultimi 12 mesi, ma è possibile controllare la quantità di posta da mantenere offline.

Inizio pagina

Modalità cache e cartelle condivise

Le cartelle condivise includono le cartelle pubbliche di Exchange, le cartelle di SharePoint oppure le cartelle di Exchange di un altro utente, quando si utilizza Delega accesso. Per impostazione predefinita, quando la modalità cache è attivata, sul computer viene scaricata una copia locale delle cartelle condivise.

Per stabilire se le cartelle condivise o le cartelle pubbliche devono o meno essere scaricate quando la modalità cache è attivata, eseguire le operazioni seguenti:

  1. Fare clic su File > Impostazioni account > Impostazioni account.

Impostazioni account nella visualizzazione Backstage

  1. Fare clic sull'account di Exchange e quindi su Cambia > Altre impostazioni.

  2. Nella scheda Impostazioni avanzate, in Impostazioni modalità cache, selezionare le caselle di controllo relative alle opzioni desiderate.

    Inizio pagina

Motivi per cui l'opzione Modalità cache non è disponibile

Se l'opzione Modalità cache non è disponibile, è possibile che si siano verificate una o più condizioni seguenti:

  • Nel profilo Microsoft Outlook che si sta usando non esiste un account di Exchange    Per questa caratteristica è necessario che il profilo Outlook in uso contenga un account di Exchange. Non è possibile usare questa caratteristica con account POP3 e IMAP.

  • L'amministratore del server di Microsoft Exchange ha disabilitato questa funzionalità    Gli amministratori di Exchange possono disabilitare questa caratteristica in Outlook. Per ulteriori informazioni, contattare l'amministratore di Exchange.

  • È installato Servizi terminal Microsoft    La modalità cache non è disponibile nei computer che eseguono Windows Server se è installato Servizi terminal Microsoft.

Inizio pagina

Informazioni sulla modalità cache

La modalità cache è particolarmente vantaggiosa quando si usa un account di Exchange. In questa modalità, nel computer viene archiviata una copia della cassetta postale, che permette di accedere rapidamente ai dati e che viene aggiornata di frequente con il server che esegue Microsoft Exchange.

Nota : La modalità cache è quella predefinita quando si aggiunge un account di Exchange.

Attivazione o disattivazione della modalità cache

  1. Fare clic sulla scheda File.

  2. Fare clic su Impostazioni account e quindi su Impostazioni account.
    Impostazioni account nella visualizzazione Backstage

  3. Nella scheda Posta elettronica selezionare l'account di Exchange e quindi fare clic su Cambia.

  4. In Microsoft Exchange Server deselezionare la casella di controllo Usa modalità cache.
    Casella di controllo Usa modalità cache

  5. Chiudere e riavviare Microsoft Outlook 2010.

Quando si usa la modalità cache, un messaggio di posta elettronica può restare nella cartella Posta in uscita per un massimo di un minuto prima della successiva sincronizzazione con il server che esegue Exchange. Se in seguito si decide di inviare il messaggio immediatamente, eseguire le operazioni seguenti:

  • Nel gruppo Invia e ricevi della scheda Invia/Ricevi fare clic su Invia tutti.
    Gruppo Invia e ricevi sulla barra multifunzione

Inizio pagina

Configurare manualmente le preferenze di download dei messaggi

La modalità cache può ottimizzare automaticamente le trasmissioni dati in base alla velocità di connessione al server che esegue Exchange. Tuttavia, è possibile modificare manualmente le preferenze di download.

  1. Nel gruppo Preferenze della scheda Invia/Ricevi fare clic su Preferenze download.
    Pulsante Seleziona una emoticon

  2. Fare clic su una delle opzioni seguenti:

    • Scarica elementi interi      Questa è l'impostazione predefinita. Vengono scaricati tutti i messaggi e gli allegati.

    • Scarica intestazioni e poi elementi interi      Dopo il download delle intestazioni dei messaggi, viene avviato il download del corpo dei messaggi e degli allegati. In caso di download di una grande quantità di elementi, questa impostazione è utile per poter visualizzare rapidamente le intestazioni dei messaggi e quindi scegliere un messaggio da aprire senza prima attendere che vengano scaricati tutti i messaggi nella loro interezza.

    • Scarica intestazioni      Non viene scaricato il corpo di alcun messaggio né alcun allegato. Questa opzione riduce la quantità di dati trasferiti e il tempo di connessione. Quando si apre un elemento, l'elemento completo viene quindi scaricato dal server di posta.

    • Scarica solo intestazioni su connessioni lente      Quando viene rilevata una connessione lenta, il corpo dei messaggi e gli allegati non vengono scaricati. Se questa opzione non è selezionata, le tre scelte precedenti determinano gli elementi scaricati, indipendentemente dalla velocità di connessione.

Oltre alle cartelle di Exchange, la modalità cache può essere usata per le cartelle condivise. Esempi di cartelle condivise includono le cartelle di Exchange di un'altra persona quando si usa l'accesso delegato o le cartelle di SharePoint. Per attivare o disattivare il supporto per le cartelle condivise quando si usa la modalità cache, eseguire le operazioni seguenti:

  1. Fare clic sulla scheda File.

  2. Fare clic su Impostazioni account e quindi su Impostazioni account.
    Impostazioni account nella visualizzazione Backstage

  3. Nella scheda Posta elettronica selezionare l'account di Exchange e quindi fare clic su Cambia.

  4. Fare clic su Altre impostazioni.

  5. In Impostazioni modalità cache nella scheda Avanzate selezionare le caselle di controllo accanto alle opzioni desiderate.

Inizio pagina

Perché l'opzione Modalità cache non è disponibile?

Se non si riesce ad attivare la modalità cache, è possibile che sia verificata una delle situazioni seguenti:

  • Nel profilo di Microsoft Outlook non esiste un account di Exchange     Per questa caratteristica è necessario che il profilo di Outlook in uso contenga un account di Exchange.

  • L'amministratore del server di Exchange ha disabilitato questa funzionalità     Gli amministratori di Exchange possono disabilitare questa caratteristica in Outlook. Per altre informazioni, contattare l'amministratore di Exchange.

  • È installato Servizi terminal Microsoft     La modalità cache non è disponibile nei computer che eseguono Windows Server se è installato Servizi terminal Microsoft.

Inizio pagina

La modalità cache è particolarmente vantaggiosa quando si usa un account di Microsoft Exchange. Nel computer viene archiviata una copia della cassetta postale, che permette di accedere rapidamente ai dati e che viene aggiornata di frequente con il server di posta.

Nota : Per questa caratteristica è necessario un account di Microsoft Exchange Server 2000, Exchange Server 2003 o Exchange Server 2007. La maggior parte degli account privati e personali non usa Microsoft Exchange.

Se si lavora offline, per scelta o a causa di problemi di rete, i dati sono comunque disponibili immediatamente ovunque ci si trovi. Se non è disponibile una connessione dal computer al server che esegue Exchange, Microsoft Office Outlook 2007 passa a Tentativo di connessione in corso o Disconnesso. Se la connessione viene ripristinata, Microsoft Office Outlook 2007 torna automaticamente a Connesso o Connesso (intestazioni). Qualsiasi modifica apportata mentre non è disponibile una connessione al server viene sincronizzata automaticamente quando la connessione torna disponibile. Durante la sincronizzazione delle modifiche è possibile continuare a lavorare.

Inizio pagina

Quando i dati vengono ottimizzati per un tipo di connessione di Exchange, il tipo di elementi sincronizzati con la cassetta postale del server è diverso. Ad esempio, quando si usa una connessione veloce, Office Outlook 2007 copia l'intestazione, il corpo e gli allegati di un elemento di posta elettronica dal server di posta elettronica al computer. Quando è selezionata una connessione lenta, vengono automaticamente scaricate solo le intestazioni. Il corpo e qualsiasi allegato associato vengono scaricati solo quando l'utente lo richiede o in base a quanto necessario per la sincronizzazione con i PDA, l'archiviazione automatica e alcune regole lato client. In un ambiente con connessione più lenta anche la rubrica offline non viene aggiornata automaticamente. Tuttavia, è possibile richiedere manualmente l'aggiornamento.

Nota : Il download delle intestazioni è una caratteristica disponibile solo quando ci si connette a Exchange Server 2003 o Office Outlook 2007.

Inizio pagina

La modalità cache sfrutta la capacità di Outlook di determinare automaticamente la velocità di connessione a Exchange e ottimizza le trasmissioni dati in base a tale velocità. Quando è selezionata l'impostazione Scarica solo intestazioni su connessioni lente, Outlook smette automaticamente di scaricare gli elementi completi e lascia anche gli allegati sul server.

Ad esempio, si potrebbe usare un computer portatile in ufficio e connettersi tramite un cavo di rete alla rete locale (LAN) aziendale. In questo caso, è possibile accedere a intestazioni ed elementi completi, inclusi gli allegati. È possibile accedere rapidamente al server che esegue Exchange. Se si disconnette il portatile dalla LAN, Outlook passa allo stato Tentativo di connessione in corso. È possibile continuare a usare i dati senza interruzione. Se la connessione non torna disponibile, Outlook passa a Disconnesso, verificando periodicamente la disponibilità del server. In caso di accesso wireless, Outlook può ristabilire una connessione al server e tornare allo stato Connesso. Non è necessario cambiare alcuna impostazione o riavviare Outlook.

Successivamente nello stesso giorno si potrebbe usare un modem per una connessione remota all'account di Exchange. Outlook riconosce che la connessione è lenta e ottimizza automaticamente la trasmissione dati in base alla connessione scaricando solo le intestazioni e non aggiornando la rubrica offline. Vengono eseguite anche altre ottimizzazioni per ridurre la quantità di dati inviati tramite la connessione.

Offrendo diversi livelli di ottimizzazione, Outlook può adattarsi ad ambienti di connessione mutevoli, ad esempio disconnettendosi da una LAN aziendale, passando offline e quindi riconnettendosi al server tramite una connessione remota più lenta. Con il cambiare del tipo di connessione di Exchange, tra LAN, rete wireless, cellulare, General Packet Radio Service (GPRS) e offline, le transizioni sono più uniformi e non richiedono mai la modifica delle impostazioni o il riavvio di Outlook.

Nota : Il download delle intestazioni è una caratteristica disponibile solo quando ci si connette a Exchange Server 2003 o versioni successive.

Inizio pagina

È sempre possibile scegliere di impostare manualmente il comportamento di connessione. In alcuni casi, potrebbe essere necessario controllare il comportamento di connessione e la quantità di dati trasmessi da e verso Exchange. In ufficio, con una connessione a una rete locale (LAN) ad alta velocità, Scarica elementi interi è probabilmente l'opzione migliore. Se ci si connette tramite un servizio che addebita l'importo dei dati inviati e ricevuti, come avviene normalmente con connessioni tramite cellulare e GPRS, selezionare Scarica intestazioni. La quantità di dati inviati tramite la connessione viene ridotta e il tempo di connessione diminuisce. È quindi possibile richiedere solo gli elementi completi necessari.

Nota : Il download delle intestazioni è una caratteristica disponibile solo quando ci si connette a Exchange Server 2003 o Exchange 2007.

Inizio pagina

  1. Scegliere Impostazioni account dal menu Strumenti.

  2. Nella scheda Posta elettronica selezionare l'account di Exchange Server e quindi fare clic su Cambia.

  3. In Microsoft Exchange Server selezionare la casella di controllo Usa modalità cache.

    Se non si riesce ad attivare la modalità cache, è possibile che sia verificata una delle situazioni seguenti:

    • Non si possiede un account di posta elettronica di Exchange nel profilo di Microsoft Outlook     Per questa caratteristica è necessario che il profilo di Outlook in uso contenga un account di Exchange.

    • L'amministratore del server di Exchange può aver disabilitato questa funzionalità     Gli amministratori di Exchange possono disabilitare questa caratteristica in Outlook. Per altre informazioni, contattare l'amministratore di Exchange. Altre informazioni per gli amministratori sono disponibili nel Microsoft Office Resource Kit.

    • È stato installato Servizi terminal Microsoft     La modalità cache usa un file delle cartelle offline (OST). Questo file non può essere usato se è stato installato Servizi terminal Microsoft per Microsoft Windows 2000 Server o Windows Server 2003. Tuttavia, l'installazione del client di Servizi terminal o del client di Connessione Desktop remoto non impedisce l'accesso a questa caratteristica.

  4. Chiudere e riavviare Office Outlook 2007.

Quando si usa la modalità cache, un messaggio può restare nella cartella Posta in uscita per un massimo di un minuto prima della successiva sincronizzazione con il server che esegue Exchange. Se in seguito si decide di inviare il messaggio immediatamente, eseguire le operazioni seguenti:

  • Scegliere Invia/Ricevi dal menu Strumenti e quindi fare clic su Invia tutti.

Nota : Oltre alle cartelle di Exchange, la modalità cache può essere usata per le cartelle condivise. Esempi di cartelle condivise includono le cartelle di Exchange di un'altra persona quando si usa l'accesso delegato o le cartelle di SharePoint. Per attivare o disattivare il supporto per le cartelle condivise quando si usa la modalità cache, dopo il passaggio 2 della procedura precedente fare clic su Altre impostazioni e nella scheda Avanzate selezionare o deselezionare la casella di controllo Scarica cartelle condivise (sono escluse le cartelle di posta).

Inizio pagina

  1. Scegliere Impostazioni account dal menu Strumenti.

  2. Nella scheda Posta elettronica selezionare l'account di Exchange e quindi fare clic su Cambia.

  3. In Microsoft Exchange Server deselezionare la casella di controllo Usa modalità cache.

  4. Chiudere e riavviare Office Outlook 2007.

Inizio pagina

Condividi Facebook Facebook Twitter Twitter Posta elettronica Posta elettronica

Queste informazioni sono risultate utili?

Ottimo! Altri commenti?

Cosa possiamo migliorare?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

×