Apertura dei contatti di Exchange di un altro utente

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Per aprire la cartella Contatti di Exchange di un altro utente di Microsoft Outlook è necessario disporre dell'autorizzazione. Se non si dispone dell'autorizzazione, a tale utente verrà inviato un messaggio di posta elettronica con una richiesta di autorizzazione.

Nota :  È necessario un account di Microsoft Exchange Server.

  1. In Utenti fare clic su Home.

  2. Nel gruppo Condividi fare clic su Apri contatti condivisi.

  3. Digitare un nome nella casella Nome oppure fare clic su Nome per selezionare un nome dalla Rubrica.

    È possibile condividere solo la cartella Contatti predefinita, ma non le cartelle dei contatti eventualmente create personalmente o da altri utenti.

  4. Fare clic su OK.

Se non si dispone dell'autorizzazione della persona di cui si desidera aprire la cartella Contatti, verrà aperto un messaggio di posta elettronica da inviare come richiesta di condivisione. In tale messaggio è infatti possibile richiedere le autorizzazioni per visualizzare la cartella Contatti di un altro utente. È inoltre possibile consentire la condivisione della propria cartella Contatti con il destinatario della richiesta di condivisione.

Dopo il primo accesso a una cartella Contatti condivisa, tale cartella Contatti verrà aggiunta al riquadro delle cartelle in Contatti condivisi. Per visualizzare successivamente la cartella Contatti condivisa, sarà sufficiente selezionarla riquadro delle cartelle.

Rimozione di una cartella dei contatti

Per rimuovere una cartella dei contatti dall'elenco Contatti condivisi, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome della cartella e scegliere Elimina cartella.

Torna all'inizio

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×