Analisi del costo realizzato

Nota:  Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l' articolo in lingua inglese per riferimento.

La funzionalità Costo realizzato è una nuova caratteristica di Project che facilita la registrazione e il preventivo delle spese. Viene definita con una serie di acronimi complicati, come AC, BCWP, TPI ed EV, ma il suo uso è in realtà più semplice di quanto si possa pensare. Il costo realizzato offre una risposta precisa a domande quali: “In base al lavoro svolto finora per questo progetto, a quanto dovrebbero ammontare le spese?" e ad altre domande collegate, come: "Il progetto verrà completato nei tempi previsti?".

Un semplice esempio    Si sta lavorando su un progetto giardinaggio per 10 case in un cul-de-sac e si prevede di ottenere l'intero progetto 10 case termine in mesi 10. Inoltre, è necessario completare garden di una casa ogni mese. Di seguito dettagliatamente alcuni dettagli del progetto.

  • Il budget totale per le 10 case ammonta a €10.000.

  • Il budget per ogni casa ammonta a €1000, il che significa che si prevede di spendere €1000 al mese per il progetto complessivo. In questa somma sono incluse le spese per piante, attrezzi e un giardiniere.

  • Trascorsi 2 mesi, i residenti chiedono un consuntivo provvisorio all'amministratore del complesso. L'amministratore precisa che alla data attuale sono stati spesi €1500. "Ottimo," pensano i residenti, "stiamo spendendo meno del previsto”.

  • Poi si accorgono dell'errore. Dopo 2 mesi dovrebbe essere stato completato il 20% del lavoro: 2 mesi corrispondono infatti al 20% dei 10 mesi pianificati in origine per l'esecuzione del progetto. Invece è stato completato solo un giardino e mezzo, non 2.

  • Di conseguenza, dopo due mesi, i residenti avrebbero dovuto spendere il 20% di €10.000 (ovvero 2000) per avere due giardini pronti nei tempi previsti, non €1500 per un giardino e mezzo. Il progetto è quindi in ritardo e occorre provvedere di conseguenza.

L'idea semplice ma geniale alla base del costo realizzato è quella di associare tempo e costi moltiplicando la valuta per il tempo pianificato, anche detto "percentuale di completamento".

La lezione?    "Il tempo è denaro," come vecchio passa. A questo punto, si non livello computer portatili vantare vostre con costo realizzato ancora. È necessario continuare a leggere...

Altre informazioni sul costo realizzato

Visualizzazione del costo realizzato

Utilizzo dei report

Utilizzo delle visualizzazioni

Interpretare del costo realizzato

Suggerimenti sull'uso del costo realizzato

Ulteriori informazioni

Visualizzare il costo realizzato

In Project le informazioni sul costo realizzato possono essere visualizzate mediante i report o le visualizzazioni. Prima di iniziare, tuttavia, è necessario configurare il costo realizzato per abilitare la creazione di report.

Usando i report

  1. Fare clic su Progetto > Report > Altri report.

  2. Fare clic su Costi, quindi su Costo realizzato.

Usando le visualizzazioni

  1. Fare clic su Visualizza > tabella, quindi fare clic su Altre tabelle.
    Immagine Altre tabelle

  2. Nell'elenco Tabelle fare clic su Costo realizzato, Indicatori costo realizzato oppure Indicatori programmazione costo realizzato.
    Se non si è sicuri di quale tabella scegliere, selezionare soltanto Costo realizzato.

  3. Fare clic su Applica.

Torna all'inizio

Interpretare il costo realizzato

L'analisi del costo realizzato si basa sostanzialmente su tre valori chiave, che è indispensabile conoscere per usare questa funzionalità.

Valore pianificato (PV)    Questo noto anche con l'acronimo BCWS.

È il costo preventivato (o previsto) di attività con durata stimata all'inizio il piano di progetto, in base ai costi di risorse assegnato a tali attività più eventuali costi fissi associati alle attività, fino a data stato che scelto.

Si supponga ad esempio che un'attività della durata di 4 giorni, il cui avvio è stato fissato per lunedì, abbia un costo preventivato pari a €100. Se si imposta il mercoledì successivo come data stato, il PV visualizzato sarà pari a €75. Questo valore tuttavia non fornisce indicazioni sullo stato di avanzamento del progetto.

Costo effettivo (AC)    Tale valore è noto anche con l'acronimo ACWP.

L'AC indica il costo effettivo che è necessario sostenere fino alla data stato per completare tutte o una parte delle attività. Ad esempio, se l'attività descritta in precedenza comporta un costo complessivo di €35 per ciascuno dei primi 2 giorni, l'AC per l'intero periodo di 4 giorni ammonterà a €70 (il PV rimarrà comunque pari a €75).

Questo valore non fornisce tuttavia indicazioni sulle prestazioni del progetto. Ad esempio, se la stessa cifra fosse stata messa in preventivo per una quantità superiore di lavoro, il progetto non procederebbe come previsto. Per una valutazione completa dell'efficienza del progetto, è necessario conoscere il valore del costo realizzato.

Costo realizzato (EV)    È anche nota come BCWP

Il costo realizzato rappresenta il valore del lavoro portato a termine entro la data stato, misurato in termini monetari.

Ad esempio, se dopo 2 giorni il 60% dei lavori è stato completato, ci si aspetterebbe che i costi abbiano raggiunto il 60%  del preventivo complessivo per l'attività, ovvero €60. Se invece risulta che sono stati spesi €80, si avrà la certezza che il progetto ha superato il preventivo iniziale e che è in ritardo rispetto ai tempi previsti.

Un elemento importante che interessa tutti i valori relativi al costo realizzato è costituito dalla data stato. L'analisi del costo realizzato poggia sul presupposto che l'utente desideri visualizzare l'avanzamento del progetto prima di un determinato momento.

Per comprendere meglio il concetto, può risultare utile osservare il grafico riportato di seguito, che descrive l'accumulo progressivo dei costi nell'arco della durata di un progetto. La linea tratteggiata rappresenta la spesa crescente lungo tutto il periodo preventivato.

Immagine del costo realizzato

Dopo l'avvio del progetto, il grafico dei valori chiave che registra l'analisi del costo realizzato potrebbe assumere il seguente aspetto.

Immagine del costo realizzato

La data stato determina i valori calcolati da Project. In questo caso, il costo effettivo (AC) ha superato il costo preventivato mentre il costo realizzato (EV), che rispecchia il valore reale dei lavori svolti, indica che il valore di tali lavori è inferiore alla somma spesa per la loro esecuzione.

Torna all'inizio

Suggerimenti sull'uso del costo realizzato

Azioni consigliate

Modalità d'uso

Agire tempestivamente

Se le discrepanze tra costi effettivi, preventivati e realizzati vengono individuate all'inizio del ciclo di vita di un progetto, è possibile intervenire tempestivamente per risolvere il problema.

Ottimizzare la produttività

L'ottimizzazione della produttività è un requisito essenziale: più lavori si portano a termine entro la data stato successiva (usata per determinare il costo realizzato), più efficiente sarà il progetto. Eppure la produttività risulta spesso inadeguata per cause diverse: numero insufficiente di personale, alto costo della manodopera, scarsa produttività del personale, gestione inefficace a livello dirigenziale, macchinari che richiedono più manutenzione del previsto. Qualunque siano tali cause, adottando un "approccio numerico" attraverso il costo realizzato è possibile individuare le tendenze negative.

Razionalizzare il lavoro

Non vengono cercati dopo i problemi di produttività a queste attività sono meno importanti. Verificare innanzitutto le attività nel percorso critico per ottenere il massimo impatto sui numeri positivi del costo realizzato.

Creare report di frequente

L'analisi del costo realizzato non risulta molto utile se condotta al termine di un progetto. È molto probabile, infatti, che le cause dei problemi siano da rintracciare nelle fasi iniziali e che con un intervento tempestivo tali problemi si sarebbero potuti risolvere, evitando costi e preoccupazioni per il team, i manager e le altre parti interessate. Se si decide di creare report sul costo realizzato, è consigliabile eseguirli ogni mese.

Prevenire le iniziali

I problemi rilevati nelle fasi iniziali del progetto potrebbero consistere in un aumento vertiginoso dei costi generali, oppure nei costi per la formazione, la costituzione del team, la collaborazione frequente ma indispensabile con il team e altre questioni di natura gestionale. È indispensabile non trascurare i primi segnali di tali problemi, che risultano di più difficile individuazione nelle fasi successive del progetto.

Altre informazioni

Torna all'inizio

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×