Aggiungere una query a un foglio di lavoro di Excel (Power Query)

Aggiungere una query a un foglio di lavoro di Excel (Power Query)

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Nota : Power Query si chiama Recupera e trasforma in Excel 2016. Le informazioni di questo articolo si applicano a entrambi. Per altre informazioni,v edere Recupera e trasforma in Excel 2016.

Nota : Per un video rapido su come visualizzare l'editor di query, vedere alla fine di questo articolo.

In Power Query sono disponibili diverse opzioni per caricare le query nella cartella di lavoro. La finestra di dialogo Opzioni consente di configurare le impostazioni di caricamento predefinite per le query.

Per

Caricare le query nella cartella di lavoro

Ottimizzare le opzioni di caricamento

Caricare una query nel modello di dati di Excel

Configurare le impostazioni di caricamento predefinite per le query

Caricare le query nella cartella di lavoro

Sono disponibili diverse opzioni per caricare le query nella cartella di lavoro:

  1. Dai risultati della ricerca

    Risultati della ricerca
  2. Dal riquadro Strumento di navigazione

    pulsante indice contatti di Outlook
  3. Dall' Editor di query

    Editor di query
  4. Dal riquadro Query cartella di lavoro e dalla scheda della barra multifunzione contestuale Query

    Query di cartella di lavoro

Nota : Quando si fa clic su Carica in dal riquadro Query cartella di lavoro, è possibile usare solo Carica in foglio di lavoro o Carica nel modello di dati. Altre opzioni Carica in consentono di ottimizzare la modalità di caricamento di una query. Per informazioni sul set completo di opzioni di caricamento, vedere Ottimizzare le opzioni di caricamento.

Ottimizzare le opzioni di caricamento

Con le opzioni Carica in di Power Query, è possibile

  • Selezionare la modalità con cui si vogliono visualizzare i dati.

  • Selezionare dove caricare i dati.

  • Aggiungere dati al modello di dati.

Caricare una query nel modello di dati di Excel

Nota : I passaggi descritti in questa sezione richiedono Excel 2013.

Un modello di dati di Excel è un'origine dati relazionale composta da più tabelle all'interno di una cartella di lavoro di Excel. In Excel i modelli di dati sono usati in modo trasparente, fornendo i dati tabulari utilizzati nelle tabelle pivot, nei grafici pivot e nei report Power View.

Con Power Query, i dati e le annotazioni nel Modello di dati vengono conservati quando si modifica l'impostazione Carica in foglio di lavoro di una query. Power Query non reimposta i risultati della query nel foglio di lavoro e nel modello di dati quando si modifica una delle due impostazioni di caricamento.

Per caricare una query nel modello di dati di Excel

  1. Nella finestra di dialogo Carica in selezionare Aggiungi questi dati al modello di dati. Per informazioni su come visualizzare la finestra di dialogo Carica in vedere Caricare le query nella cartella di lavoro.

Configurare le impostazioni di caricamento query predefinite

Per configurare le impostazioni di caricamento predefinite per le query

  1. Nella scheda Power Query della barra multifunzione fare clic su Opzioni.

  2. Nella finestra di dialogo Opzioni scegliere Impostazioni di caricamento predefinite per le query.

Opzioni

Nota : L'editor di query viene visualizzato solo quando si carica, modifica o crea una nuova query con Power Query. Il video seguente illustra la finestra Editor di query che viene visualizzata dopo la modifica di una query in una cartella di lavoro di Excel. Per visualizzare l'editor di query senza caricare o modificare una query esistente in una cartella di lavoro, nella sezione Recupera dati esterni della scheda Power Query sulla barra multifunzione selezionare Da altre origini > Query vuota. Il video seguente illustra uno dei modi disponibili per visualizzare la finestra Editor di query.

Come visualizzare l'Editor di query in Excel

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×