Aggiornare le liste di distribuzione a Gruppi di Office 365 in Outlook

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Collaboratori: Diane Faigel
ultimo aggiornamento: 29 novembre, 2017

È facile aggiornare le liste di distribuzione a Gruppi di Office 365 in Outlook. Si tratta di un ottimo metodo per aggiungere alle liste di distribuzione tutte le caratteristiche e funzionalità dei gruppi di Office 365. Perché è consigliabile eseguire l'aggiornamento delle liste di distribuzione ai gruppi di Outlook

È possibile aggiornare le liste di distribuzione una per volta oppure diverse contemporaneamente.

Aggiornare una o più liste di distribuzione a Gruppi di Office 365 in Outlook

È necessario essere un amministratore globale di Office 365 o un amministratore di Exchange per eseguire l'aggiornamento di una lista di distribuzione.

  1. Accedere con l'account di amministratore all'indirizzo https://aka.ms/admincenter.

    Accedere con l'account di amministratore di Office 365 all'indirizzo https://portal.office.de/adminportal/home#/homepage.

    Accedere a Office 365 gestito da 21Vianet.

  2. Passare a Interfacce di amministrazione > Exchange.

  3. Nell'interfaccia di amministrazione di Exchange passare a Destinatari > Gruppi.

    Verrà visualizzato un avviso che indica che sono presenti liste di distribuzione (chiamate anche gruppi di distribuzione) idonee per l'aggiornamento a Gruppi di Office 365.

    Fare clic su Inizia.

  4. Selezionare una o più liste di distribuzione (chiamate anche gruppo di distribuzione) nella pagina Gruppi.

    Selezionare un gruppo di distribuzione nella pagina dei gruppi
  5. Fare clic sull'icona di aggiornamento.

    Toccare o fare clic sull'icona di aggiornamento ai gruppi di Office 365
  6. Nella finestra di dialogo di informazioni scegliere per confermare l'aggiornamento. La procedura viene avviata immediatamente. A seconda delle dimensioni e del numero di liste di distribuzione da aggiornare, possono essere necessari alcuni minuti o diverse ore.

    Se la lista di distribuzione non può essere aggiornata, viene visualizzata una finestra di dialogo che indica questo problema. Vedere Quali liste di distribuzione è possibile aggiornare?

  7. Se si vogliono aggiornare più liste di distribuzione, usare l'elenco a discesa per filtrare quelle desiderate. Se l'elenco non è completo, attendere ancora e quindi scegliere Aggiorna per visualizzare le liste di distribuzione aggiornate correttamente.

    Al termine del processo di aggiornamento per tutte le liste di distribuzione selezionate, non viene visualizzato alcun avviso. Per ottenere questa informazione, è possibile esaminare le liste di distribuzione elencate in Disponibili per l'aggiornamento o Liste di distribuzione aggiornate.

  8. Se è stata selezionata una lista di distribuzione per l'aggiornamento, ma questa viene ancora visualizzata nella pagina in Disponibili per l'aggiornamento, l'aggiornamento non è riuscito. Vedere Che cosa fare se l'aggiornamento non riesce.

Nota : Se si ricevono messaggi di posta elettronica di riepilogo dei gruppi, si potrebbe notare nella parte inferiore una notifica che offre di aggiornare tutte le liste di distribuzione idonee di cui si è proprietari. Per altre informazioni sui messaggi di posta elettronica di riepilogo, vedere Avviare una conversazione di gruppo in Outlook.

Che cosa fare se l'aggiornamento non riesce

Le liste di distribuzione il cui aggiornamento non riesce restano inalterate.

Se l'aggiornamento di una o più liste di distribuzione idonee non riesce, aprire un ticket di supporto. Il problema dovrà essere inoltrato al team dei tecnici dei gruppi, perché indaghi sul problema.

È possibile che la lista di distribuzione non sia stata aggiornata a causa di un'interruzione del servizio, ma questo è piuttosto improbabile. È possibile attendere ancora e quindi riprovare ad aggiornare la lista di distribuzione.

Come usare PowerShell per aggiornare diverse liste di distribuzione contemporaneamente

Se si ha esperienza nell'uso di PowerShell, potrebbe essere utile scegliere questo strumento invece dell'interfaccia utente. È disponibile un utile pacchetto di script che semplifica l'aggiornamento in blocco delle liste di distribuzione. Questi script controllano se le liste di distribuzione sono idonee per l'aggiornamento e quindi permettono di eseguire l'aggiornamento.

Nota : È anche possibile aggiornare una singola lista di distribuzione a un gruppo di Office 365 usando il cmdlet New-UnifiedGroup di PowerShell.

  • Scaricare i file script dall'Area download Microsoft.

  • Accertarsi di usare PowerShell 3.0.

  • Eseguire il comando $env:PSModulePath.Split(";")[0] in PowerShell per ottenere un percorso di directory. Copiare il modulo DlMigrationModule.psm1 e il file di stringhe DlMigration.strings.psd1 nella directory.

Elenco degli script di aggiornamento e informazioni su cosa fanno

  • Get-DlEligibilityList.ps1: questo script esamina tutte le liste di distribuzione nell'organizzazione, restituisce un file dettagliato sull'idoneità (DlEligibilityList.txt) ed elenca le liste di distribuzione idonee per l'aggiornamento. Il file conterrà queste informazioni sulle liste di distribuzione: ExternalDirectoryObjectId, PrimarySmtpAddress, Alias, Name, Display Name, Eligibility, Reasons, Member Count, MemberSmtpList, OwnersDistinguishedName.

    Per altre informazioni, vedere Quali liste di distribuzione è possibile aggiornare?.

  • Convert-DistributionGroupToUnifiedGroup.ps1: questo script esegue la conversione e la migrazione delle liste di distribuzione selezionate nel file DlEligibilityList.txt e scrive il risultato nel file MigrationOutput.txt.

    Il file MigrationOutput.txt contiene anche le informazioni seguenti sulle liste di distribuzione: DL-ExternalDirectoryObjectId, DL-PrimarySmtpAddress, UG-ExternalDirectoryObjectId, UG-PrimarySmtpAddress, MigrationStatus, Error Message

  • DlMigrationModule.psm1: questo modulo include la logica per l'idoneità e la migrazione usate dagli script Get-EligibilityList e Convert-DistributionGroupToUnifiedGroup.

  • DlMigration.strings.psd1: messaggi localizzati mostrati dallo script di aggiornamento, in base alle impostazioni della lingua del browser.

Come eseguire gli script di aggiornamento

Se si vuole eseguire l'aggiornamento in più giorni, assicurarsi di scaricare gli script più recenti prima di avviare il processo.

  1. Connettersi a Exchange PowerShell

  2. Eseguire lo script Get-DlEligibilityList.ps1. I risultati saranno salvati nel file DlEligibilityList.txt nella directory di lavoro.

    Get-DlEligibilityList.ps1 –WorkingDir “C:\Users\Administrator\Desktop\Migration” 
    
  3. È possibile eseguire una copia del file DlEligibilityList.txt, rimuovere le righe corrispondenti alle liste di distribuzione da non aggiornare e usare questo file DlEligibilityList.txt nel passaggio successivo. Non modificare il formato del file TXT

  4. Eseguire lo script Convert-DistributionGroupToUnifiedGroup.ps1. I risultati saranno salvati nel file MigrationOutput.txt nella directory di lavoro.

    Convert-DistributionGroupToUnifiedGroup.ps1 -WorkingDir “C:\Users\Administrator\Desktop\Migration” –DlEligibilityListPath “C:\Users\Administrator\Desktop\Migration\DlEligibilityList.txt”
  5. Controllare il file MigrationOutput.txt per verificare che le migrazioni siano state eseguite correttamente.

  6. Verificare che i nuovi gruppi di Office 365 siano stati creati nell'organizzazione controllando nell'interfaccia di amministrazione di Office 365.

    Vedere i nuovi gruppi di Office 365 nell'anteprima dell'interfaccia di amministrazione

    I campi Indirizzo SMTP e Alias delle liste di distribuzione verranno rinominati e la lista di distribuzione verrà nascosta negli elenchi di indirizzi.

Verificare lo stato di aggiornamento

  • MigrationOutput.txt: questo file indica lo stato delle migrazioni. Si tratta dello stato che verrà visualizzato nel file:

    • Success: migrazione eseguita correttamente.

    • Failure: migrazione non riuscita con i dettagli nella colonna del messaggio di errore.

    • NotEligible: la lista di distribuzione non soddisfa i criteri di idoneità.

    • SuccessActionRequired: la lista di distribuzione è stata aggiornata con tutti i membri e le proprietà, ma si sono verificati problemi nel riutilizzo dell'indirizzo SMTP o nell'eliminazione della lista di distribuzione. Il messaggio di errore conterrà le informazioni necessarie per eseguire l'azione appropriata.

    • FailureActionRequired: migrazione non riuscita. È necessaria un'azione di amministrazione come la pulizia dei gruppi non usati.

    • UnknownError: vedere nella colonna del messaggio di errore per altri dettagli.

Domande frequenti sull'aggiornamento delle liste di distribuzione a Gruppi di Office 365 in Outlook

Quali liste di distribuzione è possibile aggiornare?

È possibile aggiornare solo liste di distribuzione semplici, gestite nel cloud e non annidate. La tabella seguente elenca le liste di distribuzione che NON è stato possibile aggiornare.

Proprietà

Idonea?

Lista di distribuzione gestita in locale

No

Liste di distribuzione annidate. La lista di distribuzione ha gruppi figlio o è membro di un altro gruppo.

No

Liste di distribuzione con il membro RecipientTypeDetails diverso da UserMailbox, SharedMailbox, TeamMailbox, MailUser

No

Lista di distribuzione che ha più di 100 proprietari

No

Lista di distribuzione che ha solo membri, ma nessun proprietario

No

Lista di distribuzione che ha un alias contenente caratteri speciali

No

Lista di distribuzione configurata come indirizzo di inoltro per la cassetta postale condivisa

No

Lista di distribuzione inclusa in una restrizione del mittente in un'altra lista di distribuzione

No

Gruppi di sicurezza

No

Liste di distribuzione dinamiche

No

Liste di distribuzione che non sono mai state convertite in RoomLists

No

Lo script Get-DlEligibilityList.ps1 esamina tutte le liste di distribuzione nell'organizzazione e restituisce un file sull'idoneità che elenca quelle idonee per l'aggiornamento. È possibile usare i dettagli su membri e proprietari per inviare notifiche relative all'aggiornamento o determinare il tempo necessario per l'aggiornamento.

Ecco le definizioni di idoneità nello script.

  • Eligible: la lista di distribuzione può essere aggiornata a Office 365 con tutte le funzionalità di un gruppo di Office 365.

  • Information: la lista di distribuzione può essere aggiornata a un gruppo di Office 365, ma vengono fornite informazioni aggiuntive riguardo alle funzionalità del gruppo.

  • Warning: la lista di distribuzione può essere aggiornata a un gruppo di Office 365 con la maggior parte delle funzionalità. Alcuni aspetti non critici potrebbero non funzionare. È possibile scegliere di aggiornare le liste di distribuzione usando un parametro negli script.

  • NotEligible: la lista di distribuzione non può essere aggiornata a un gruppo di Office 365.

Chi può eseguire gli script di aggiornamento?

Persone con diritti di amministratore di Exchange o amministratore globale di Office 365.

Per quanto tempo vengono eseguiti gli script? Sono previsti limiti?

Per una singola connessione, Get-DlEligibilityList.ps1 richiede approssimativamente 25 minuti per verificare l'idoneità di circa 300 liste di distribuzione. Il tempo necessario per eseguire Convert-DistributionGroupToUnifiedGroup.ps1 dipende dal numero di membri delle liste di distribuzione da aggiornare. È necessario circa un minuto per ogni 250 membri. È possibile impostare il parametro -NoOfConnections su 2 o 3 per accelerare lo script.

Se il numero delle liste di distribuzione nell'organizzazione è superiore a 5000 o se lo script di idoneità sembra bloccato e non viene restituito alcun output nella console di PowerShell per ore, suddividere le liste di distribuzione incluse nello script Get-DlEligibilityList.ps1 tramite il parametro -CustomFilterOnAlias ed eseguire i passaggi di aggiornamento su ogni set separatamente. Ad esempio, se -CustomFilterOnAlias @("a*","b*") viene passato come input, lo script di idoneità cerca solo le liste di distribuzione il cui alias inizia con a o b.

Che cosa significa lo stato "Running" nel file MigrationOutput.txt?

Significa che la lista di distribuzione è stata recuperata per la migrazione, ma non è disponibile lo stato finale. Questo problema si verifica quando si premere CTRL+C o si tenta di interrompere lo script in corso oppure quando la sessione viene disconnessa per problemi di rete o di sistema.

In questo caso, se -DeleteDlAfterMigration non è stato impostato su true, è possibile verificare lo stato della lista di distribuzione con un'operazione Get-DistributionGroup usando ExternalDirectoryObjectId delle liste di distribuzione (presente in MigrationOutput.txt). Se la lista di distribuzione è stata aggiornata, l'indirizzo SMTP della lista di distribuzione avrà il GUID del gruppo di Office 365. Get-UnifiedGroup <GUID> restituisce i dettagli del gruppo. Verificare se l'indirizzo SMTP del gruppo è quello previsto.

Se -DeleteDlAfterMigration è stato impostato su true, è possibile verificare lo stato della lista di distribuzione con un'operazione Get-DistributionGroup usando ExternalDirectoryObjectId delle liste di distribuzione. Se non sono presenti risultati, significa che la lista di distribuzione è stata aggiornata correttamente. Se la lista di distribuzione è ancora presente e l'indirizzo SMTP non è cambiato, la creazione del gruppo non è riuscita. Se sono presenti liste di distribuzione con l'indirizzo SMTP rinominato contenente il GUID, eseguire Get-UnifiedGroup <GUID> per visualizzare i dettagli del gruppo. Verificare anche l'indirizzo SMTP della lista di distribuzione e del gruppo di Office 365.

Come è possibile eliminare un gruppo creato in Azure AD in caso di FailureActionRequired?

Eseguire il cmdlet Remove-MsolGroup in Azure Active Directory passando l'ID del gruppo di Office presente nel messaggio di errore.

Remove-MsolGroup –ObjectId GUID

Vedere Cmdlet di Azure Active Directory.

È possibile eseguire lo script in batch?

È possibile specificare le dimensioni del batch come input. Se ad esempio la dimensione del batch specificata è 100, dopo l'elaborazione di 100 * n [numero di connessioni] liste di distribuzione, i numeri di liste di distribuzione elaborate e riuscite viene visualizzato nella console di PowerShell. Per lo script Convert-DistributionGroupToUnifiedGroup.ps1, dopo ogni batch l'utente dovrà confermare che vuole continuare.

Le dimensioni del batch devono essere scelte in base al tempo approssimativo stimato necessario per l'esecuzione di ogni batch, in modo da poter interrompere lo script se necessario. Se si preme CTRL+C o si chiude la finestra durante l'esecuzione dello script Convert-DistributionGroupToUnifiedGroup.ps1, non sarà possibile ottenere lo stato della lista di distribuzione corrente in fase di aggiornamento. Ad esempio, se le liste di distribuzione vengono aggiornate in batch e si preme CTRL+C durante l'aggiornamento della settima lista di distribuzione, lo stato sarà disponibile per le prime sei liste di distribuzione. Lo stato della settima lista di distribuzione non sarà disponibile.

Come si elencano tutte le liste di distribuzione nell'organizzazione che sono già state aggiornate, ma non eliminate?

$migratedDls = Get-DistributionGroup -Filter { Alias -Like 'MigratedDl-*' } | ForEach-Object { $guid = $_.Alias.Replace("MigratedDl-",""); $group = Get-UnifiedGroup $guid; if($group -ne $null) { Echo $_ } }

Cosa occorre fare se il sistema è stato arrestato o PowerShell è stato chiuso accidentalmente?

Se il sistema è stato arrestato mentre si stava eseguendo Get-DlEligibilityList.ps1, eseguire di nuovo lo script usando l'opzione -ContinueFromPrevious.

Se il sistema è stato arrestato mentre si stava eseguendo lo script Convert-DistributionGroupToUnifiedGroup.ps1, eseguire di nuovo lo script Convert-DistributionGroupToUnifiedGroup.ps1. Non è necessario eseguire di nuovo lo script Get-DlEligibilityList.ps1. Controllare l'archivio più recente del file MigrationOutput.txt e verificare lo stato degli elenchi di distribuzione con stato "Running".

Che cosa si deve fare se l'indirizzo SMTP non viene riutilizzato o non è univoco?

Identificare il destinatario che usa lo stesso indirizzo SMTP tramite il cmdlet Get-Recipient <SMTP> o Get-UnifiedGroup. Effettuare una chiamata sull'oggetto che deve avere questo indirizzo SMTP: la lista di distribuzione, il gruppo o il destinatario. Aggiornare gli indirizzi di tali oggetti mediante il parametro –EmailAddresses su Set-UnifiedGroup o Set-DistributionGroup.

È possibile inviare pipe dell'output del file DlEligibilityList.txt allo script Convert-DistributionGroupToUnifiedGroup.ps1?

È possibile inviare pipe dell'output del file DlEligibilityList.txt allo script Convert-DistributionGroupToUnifiedGroup.ps1. In questo caso, tutte le liste di distribuzione idonee verranno aggiornate, insieme ai rispettivi dati. Le liste di distribuzione non idonee non verranno aggiornate. Se il file DlEligibilityList.txt include liste di distribuzione non idonee, sarà necessario più tempo per eseguire lo script, in quanto dovrà verificare di nuovo l'idoneità.

Perché la scheda contatto mostra ancora una lista di distribuzione? Come si impedisce la visualizzazione di una lista di distribuzione aggiornata nell'elenco dei suggerimenti automatici?

  • Per Outlook

    • Quando qualcuno tenta di inviare un messaggio di posta elettronica in Outlook digitando il nome del gruppo di Office 365 dopo la migrazione, il destinatario sarà risolto come lista di distribuzione anziché come gruppo di Office 365. La scheda contatto del destinatario sarà la scheda contatto degli elenchi di distribuzione. Questo dipende dalla cache dei destinatari o dalla cache dei nomi alternativi in Outlook. Il messaggio di posta elettronica verrà inviato correttamente al gruppo di Office 365, ma potrebbe causare confusione al mittente.

      È possibile eseguire i passaggi descritti in questo argomento, Informazioni relative all'elenco di completamento automatico di Outlook per reimpostare la cache e risolvere il problema.

  • Per Outlook sul Web

I nuovi membri del gruppo ricevono un messaggio di posta elettronica di benvenuto nella propria posta in arrivo?

No. L'impostazione per abilitare i messaggi di benvenuto è impostata su false per impostazione predefinita. Questa impostazione interessa i nuovi membri del gruppo e quelli esistenti che potrebbero aggiungersi al termine dell'aggiornamento. Se successivamente il proprietario del gruppo consente utenti guest, questi non riceveranno un messaggio di posta elettronica di benvenuto nella propria posta in arrivo. I membri guest possono continuare a lavorare con il gruppo.

Che cosa succede alla lista di distribuzione se l'aggiornamento dall'interfaccia di amministrazione di Exchange non riesce?

L'aggiornamento viene completato solo quando la chiamata viene inviata al server. Se l'aggiornamento non riesce, le liste di distribuzione restano inalterate e funzionano come prima.

Parametri comunemente usati

  • ConvertClosedDlToPrivateGroup: per impostazione predefinita, una lista di distribuzione chiusa viene convertita in gruppo privato. Se non si vuole convertire la lista di distribuzione chiusa in gruppo privato, impostare il parametro ConvertClosedDlToPrivateGroup su $false.

  • DeleteDlAfterMigration: se questo parametro è impostato su $true durante l'esecuzione di Convert-DistributionGroupToUnifiedGroup.ps1, la lista di distribuzione verrà eliminata se la migrazione viene eseguita correttamente.

  • NoOfConnections: numero di connessioni parallele che è possibile usare per l'aggiornamento. Intervallo 1-3. L'impostazione predefinita è 1. Se si sceglie di usare 3, non sarà possibile aprire nuove sessioni di PowerShell per Exchange fino al completamento degli script.

  • Credential: credenziali di accesso dell'amministratore per aprire nuove sessioni nel caso in cui venga specificato NoOfConnections.

  • WorkingDir: percorso in cui verranno archiviati i log e i file di output dello script. Impostazione predefinita: directory di lavoro corrente.

  • ContinueFromPrevious: quando questo parametro è impostato su true, lo script prova a esaminare i file di output dell'esecuzione precedente nella directory di lavoro e continua dal punto in cui era stato interrotto. Perché questo funzioni, il valore di WorkingDir passato deve corrispondere all'esecuzione da cui l'amministratore vuole continuare. Exchange non archivia le informazioni sullo stato dell'esecuzione precedente. Questi dati sono archiviati nei file nella directory di lavoro. Questo parametro è disponibile solo nello script Get-DlEligibilityList.ps1.

  • Ogni volta che si esegue lo script Convert-DistributionGroupToUnifiedGroup.ps1, tutti i file MigrationOutput.txt delle migrazioni precedenti vengono archiviati come MigrationOutput_aaaaMMggHHmmss.txt, creando un nuovo file di output. Se si vuole usare lo stesso file di input per più esecuzioni, rimuovere le righe che sono state completate e quindi ripetere l'esecuzione. Poiché lo script non memorizza l'output precedente, tenterà di aggiornare di nuovo le liste di distribuzione elaborate e questo può comportare un ulteriore sovraccarico in termini di tempo. L'output indicherà che la lista di distribuzione non è valida se è già stata aggiornata. In caso contrario, l'operazione verrà ritentata.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×